News

Emergenza barriere, comunicato del banzai surf club

REPORT DALLA MANIFESTAZIONE DI DOMENICA 30 MAGGIO
Da Banzai Surf Club

Il disgusto verso le opere effettuate ed in progetto sul litorale di Santa Marinella è sfociato ieri Domenica 30 Maggio in un corteo promosso dall’Associazione Banzai Surf Club e supportato dal Santa Marinella Surf Club, Fregene Vela Club, Fisurf, Legambiente, Toesover Surf Club, AVL Ladispoli, e da molti appassionati del mare, sportivi ma anche semplici turisti, indignati dalla deturpazione del panorama costiero locale. I passati lavori svolti a Banzai, oggetto anche di un esposto alla Procura, la costruzione dell’ “Ecomostro”, le scogliere predisposte al km 58,00 dell’Aurelia i futuri lavori di ampliamento del Porto Odescalchi e i futuri interventi di posa di scogliere previsto nei piani dell’amministrazione, unitamente al fatto che nei 20 km di costa comunali c’è un fiorire di moli e porticcioli, sono i fattori che hanno dato la carica al movimento di protesta che dalle 17:00 fino alle 19:00 ha sfilato lungo il tragitto segnalato alla questura di Roma. Con gli slogan “contro il cemento il nostro movimento”, “sulla costa vogliam’ dir la nostra” e “reef artificiali no scogliere artigianali”, i circa 400 manifestanti hanno sfilato pacificamente per le strade senza creare disordini. Il Presidente del Banzai Surf Club ha dichiarato: “Questa manifestazione ha l’intento di far capire all’Amministrazione Comunale che esistono alternative più valide delle “vecchie scogliere” all’erosione della costa. Predisporre reef artificiali al posto delle scogliere, infatti, oltre che a dissipare l’energia delle onde meglio di quanto non facciano le scogliere, i reef artificiali lasciano inalterato il panorama, permettono un più rapido ripopolamento di flora e fauna, una migliore ossigenazione dell’ acqua e un minor pericolo per bagnanti e diportisti. E’ sufficiente aver viaggiato un pò in isole e mari con barriere coralline per accorgersi che anche le più grandi mareggiate non intaccano le bianche spiaggie semiaffioranti dei paradisi tropicali”. e prosegue dicendo: “Nel mondo i reef artificiali sono già stati costruiti e sperimentati, esistono molte società che si sono specializzate in questi tipi di interventi idraulici ed è auspicabile che anche da noi ci si accorga del progresso tecnologico che si è registrato in questi ambiti”. “Siamo pronti al dialogo con l’Amministrazione ma questo corteo era necessario per far capire quanto ci stia a cuore la questione”.
 
Per le immagini e i video della manifestazione si visiti il link “report manifestazione” sulla home page del sito www.banzaisurfclub.com
 
Il Presidente
Maurizio Di Spirito

Per ultriori info: www.banzaisurfclub.com – www.smsurfclub.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
42 ⁄ 14 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER