ArticoliReport

Giro di Boa ai World Surfing Games in Giappone

Terminata la gara femminile con l’oro alla peruviana Sofia Mulanovich e l’Aloha Cup con l’oro all’Australia, sono scesi in campo gli uomini con le varie nazioni che hanno sganciato i pezzi da novanta del WCT, da Slater a Medina.

A Miyazaki, Giappone, sono in pieno svolgimento le prove tecniche di Olimpiadi con gli ISA World Surfing Games, evento importante per la qualificazione di atleti provenienti da Africa, Asia, Oceania ed Europa a Tokyo 2020, insieme al campionato WSL 2019 e ai prossimi ISA World Surfing Games 2020, mentre i posti per le Americhe si sono contesi durante i recenti Pan Am Games 2019 a Lima.

 

Sofia Mulanovich ha conquistato la sua seconda medaglia d’oro agli ISA World Surfing Championships
dopo 15 anni (2004,2019).  Foto ISA/Jimenez

 

 

L’edizione 2019 di ISA World Surfing Games ha visto un record di partecipazione con 240 atleti provenienti da 55 nazioni attirati dalla possibilità di ottenere punti per una eventuale qualificazione olimpica.

Purtroppo il team Azzurro non ha potuto godere della partecipazione di Leonardo Fioravanti, ancora in fase di riabilitazione dopo l’operazione alla spalla, e pertanto si è presentato in Giappone con la seguente composizione: tra gli Open Men Angelo Bonomelli, Ramon Taliani, Roberto D’Amico. Nella categoria Open Women Claire Bevilacqua, Emily Gussoni, Giada Legati. Il team è seguito dagli Official/ Supporter Lorenzo Castagna e Marco Gregori.

 

 

 

 

Dopo l’inizio durante lo scorso fine settimana con la categoria femminile, si è arrivati al giro di boa con il completamente di tutte le heat Open Women e l’oro alla peruviana Sofia Mulanovich, mentre è stata completata l’Aloha Cup con l’oro all’Australia, argento al Sud Africa, Bronzo agli USA e rame al Giappone.

La scorsa notte sono partite le heat maschili dove si riscontra una grossa partecipazione di atleti del WCT a partire da Kelly Slater (USA), Julian Wilson (AUS), Gabriel Medina (BRA), Filipe Toledo (BRA),Italo Ferreira (BRA), Jordy Smith (RSA), Jeremy Flores (FRA), Michel Bourez (FRA), Michael February (RSA), Conner Coffin (USA) Owen Wright (AUS) solo per citarne alcuni.

Tra le fila femminili avevamo visto Carissa Moore (USA), Stephanie Gilmore (AUS), Tatiana Weston-Webb (BRA), Johanne Defay (FRA) e molte altre top surfer.

 

 

Intanto, al termine del primo round maschile abbiamo Roberto D’Amico ai ripescaggi, dopo una heat combattuta fino all’ultimo e terminata con un terzo posto per pochissimi punti sul secondo, mentre Ramon Taliani e Angelo Bonomelli avanzano con punteggi alti al round 2 main event, con Bonomelli che esce vincente dalla sua heat e Taliani al secondo posto.

Il miglior risultato femminile è per Claire Bevilacqua ed Emily Gussoni arrivate fino al quarto round ripescaggi, mentre Giada Legati si è fermata al terzo.

Allo stato attuale, l’Italia si trova al 15esimo posto in classifica generale su un totale di 55 nazioni presenti.

 

Tutte le foto courtesy ISA

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER