Report

La Sagra del Surf ha Aperto i Battenti a Putzu Idu

La Sagra ha aperto oggi i battenti e già dalle prime luci il lungomare Mandriola-Putzu Idu si è subito animato, a dispetto del meteo che segnalava pioggia in tutta la zona. Ecco com’è andata la prima giornata alla Sagra del Surf. 

Grazie al ‘santo’ vento (almeno per i surfisti), che ha spazzato via le nuvole, la mattinata si è svolta come da programma: le attività legate alla sensibilizzazione sull’inquinamento e per il rispetto del mare – organizzate insieme al Servizio Ambiente di OR con Associazione nel Sinis/CEAS, CNR, IAMC, Spazio Giovani ecc – sono state seguitissime da adulti e bambini; il Surf Village, animato dalle numerose scuole di surf, kite e windsurf, skateboard ecc., ha accolto le prime  acrobazie su bike, roller, skate: pubblico e sportivi, insieme a divertirsi e provare attività diverse. Alle 12.00 ha aperto ufficialmente la SeArt Gallery, con le opere – tra gli altri – anche della ‘fotografa del mare’ Silvia Potenza  (in allegato, esposizione alla SeArt Gallery), dell’illustratrice nota a livello internazionale Natalia Resmini e del recycled artist Salvatore Fenu (in allegato, un particolare dell’esposizione).

Lo scorso anno la SAGRA DEL SURF DI CAPO MANNU ha visto la partecipazione di oltre 5.000 persone provenienti da tutta la Penisola. Il cuore della manifestazione è il Surf Village, dove oltre 120 espositori, tra cui tutte le scuole di surf, kite e windsurf della Sardegna, mostreranno le loro attività, fornendo anche i primi rudimenti dell’arte del mare. Inoltre, si potranno provare una miriade di altri diversi sport, che col surf condividono valori e identità: vela, sup, skate, roller, ginnastica acrobatica, calisthenics, ju jitsu, pole dance, parkour, yoga, running, bike…e molto altro.

Largo spazio anche all’arte e alla fotografia, nello spazio SeArt Gallery, e all’artigianato, dove i più noti shapers (i creatori delle tavole da surf) mostreranno al pubblico i loro segreti.

La SAGRA è anche l’evento inaugurale che della più importante manifestazione agonistica nazionale dedicata al wave boarding, i FISW Surf Games – il Campionato Assoluto di Surf, che accoglierà nella marina di San Vero solo i migliori atleti delle varie specialità (shortboard, longboard, SUP Wave e bodyboard).

A partire dall’8 ottobre e fino all’11 novembre (‘waiting period’ per i FISW Surf Games), ogni mareggiata in arrivo potrà essere quella adatta allo svolgimento della gara più attesa dell’anno.

Tornano per il secondo anno consecutivo la Sagra del Surf di Capo Mannu e i FISW Surf Games. Il 6 e 7 ottobre in Sardegna, nella marina di San Vero Milis (OR). Si terrà la due giorni non-stop dedicata alla Surf Culture, che anche quest’anno rappresenterà il momento inaugurale dei FISW Surf Games.

Visto il successo dello scorso anno, che ha visto la partecipazione di oltre 5.000 persone per i due giorni di manifestazione, l’IS BENAS Surf Club insieme al neo-costituito Comitato della Sagra del Surf, e in collaborazione col Comune di San Vero Milis, ha scelto di celebrare anche per il 2018 la ‘cultura del mare’, dando vita alla seconda edizione della Sagra del Surf di Capo Mannu (6 e 7 ottobre, lungomare Mandriola-Putzu Idu, marina di San Vero Milis, OR).

Nata con l’obiettivo di valorizzare al massimo il connubio tra sport del Surfing e territorio circostante, la Sagra del Surf rappresenta anche l’evento inaugurale della più importante manifestazione agonistica nazionale dedicata al wave boarding, i FISW Surf Games – il Campionato Assoluto di Surf, che accoglierà nella marina di San Vero solo i migliori atleti delle varie specialità (shortboard, longboard, SUP Wave e bodyboard).

A partire dall’8 ottobre e fino all’11 novembre (‘waiting period’ per i FISW Surf Games), ogni mareggiata in arrivo potrà essere quella adatta allo svolgimento della gara più attesa dell’anno. “Capo Mannu rappresenta la capitale mediterranea del surf: quale luogo migliore per lo svolgimento del Campionato e per la festa inaugurale, la Sagra del Surf? – dichiara Alessandro Staffa, Presidente IS BENAS Surf Club – Abbiamo costruito, insieme alle tante realtà del territorio, una miriade di attività da proporre al pubblico, sempre con un occhio rivolto alla cultura del mare e al rispetto per l’ambiente”.

 

 

AMORE PER IL MARE, AMORE PER L’AMBIENTE
A questo proposito, è confermata anche quest’anno la partecipazione alla Sagra del Surf del Servizio Ambiente del Comune di Oristano che, insieme all’Associazione Nel Sinis – gestore del C.E.A.S. (Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità) di Oristano – con i ragazzi dello Spazio Giovani F. Busonera e il CNR- IAMC di Oristano organizzeranno la pulizia della spiaggia e riutilizzeranno le plastiche recuperate dal mare, anche per creare un’opera d’arte che sarà visibile durante la manifestazione. Saranno inoltre proposti interessanti laboratori volti a sensibilizzare i giovani (e non solo!) sul fenomeno della diffusione nei nostri mari della plastica e delle micro- plastiche e sull’inquinamento in generale. In particolare, sarà lanciato un contest a premi per la raccolta dei filtri di sigaretta abbandonati in spiaggia.

Il rispetto per il territorio in cui si vive e l’attenzione all’ambiente che ci circonda (che sia casa nostra o dove andiamo in vacanza) sono temi di primaria importanza per chi vive il mare intensamente e ne ha fatto la propria passione. O addirittura, per chi lo abita.

Come l’ospite speciale che arriverà dal mare per mostrarci la sua vita. Dal largo, apparirà una sirena (Stefania Pinna in collaborazione con Associazione Eco_Logica_Mente) che racconterà al pubblico della Sagra cosa sta accadendo ‘a casa sua’.

Durante la Sagra, inoltre, si terranno dei mini TALKS (brevi conferenze, intense e curiose) tenute da ricercatori volontari, IMC, CNR e Associazione SEAME, su diverse tematiche affascinanti, tra cui: la fisica degli oceani, l’enigma del riccio di mare e la presenza nel Mediterraneo della biocostruzione più impressionante nella biodiversità del nostro mare, il coralligeno.

Inoltre, sono previste attività di birdwatching insieme ai volontari del WWF Italia.

Per celebrare ‘il Grande Blu’ e gli Dei che lo proteggono, domenica si terrà ancora una volta la cerimonia in mare, Mo ‘Hana, come buon auspicio per i surfisti e per tutti quelli che vorranno partecipare con la propria tavola, short, longboard, SUP…tutti invitati nel ‘girotondo marino’.

 

 

IL SURF VILLAGE, CUORE DELLA MANIFESTAZIONE
Da Mandriola a Putzu Idu, il lungomare sarà occupato dalle tantissime attività sportive e di intrattenimento che animeranno nel primo weekend di ottobre la marina di San Vero Milis.
Da Cagliari a Oristano, da Sassari a Badesi, passando dalla Marinedda e Castelsardo e non solo: tornano e si moltiplicano le scuole di surf della Sardegna (Is Benas Surf Club, South Surf School, Break Point School, Bulli Surf Club, Plata Beach Surf School, Bonga Surf School, SardiniAction Surf School, Nesos Surf School, Li Giunchi School, O’NO Surf School, Santa Caterina Sport e Natura) che hanno abbracciato il progetto, scegliendo di portare le loro skills e mostrare al pubblico della Sagra la bellezza di questa disciplina.
Oltre al surf, sul lungomare saranno ospitate anche le scuole di kite e windsurf (Sea Sport&Life, Eolo Torre Grande, Stintino WSC, Kitendi sup e kitesurf school, North Kite School Badesi, Stormkiteschool, Sardinia Wind Wave Club) che proporranno lezioni gratuite e prove di iniziazione. Spazio anche alle gite in SUP (stand-up-paddle), lungo le falesie della marina di San Vero Milis, insieme a SAPEINSUP e in collaborazione con Sinis Sardinia Experience.
Vento e mare protagonisti anche del programma della scuola di Vela MèT Club che, tra le varie attività, proporrà un ‘Battesimo a vela’ su derive e catamarani, per avvicinare a questo sport tutte le persone.
Inoltre, per chi volesse conoscere da vicino cosa implica un vero allenamento per il surf da onda, Sardinia Yoga Experience proporrà domenica mattina una lezione gratuita di yoga, propedeutica alla pratica del surfing.

Alla Sagra, sarà possibile conoscere ed eventualmente ‘tastare con mano’ molte altre discipline sportive, che condividono col surf passione, identità e amore per la natura.

Ad esempio, domenica si potrà partecipare alla prima edizione della gara podistica non competitiva Surf Spot Trail, organizzata da ASD Santerunners, che si snoderà lungo le coste della marina di San Vero Milis, tra promontori e arenili, raggiungendo i più importanti e conosciuti surf spot del Mediterraneo.

Per chi invece preferisse camminare o salire in sella alla propria bicicletta, l’ASD AironBike propone sia una ‘passeggiata ecologica’ aperta a tutti, che toccherà la costa, da Su Crastu a Is Arenas; sia una ciclo-escursione in mountain-bike alla scoperta della Penisola del Sinis, con la terza edizione di Sinis Bike Coast & Towers.

Sempre al Surf Village, sabato e domenica non mancheranno le prove gratuite e le esibizioni di skateboard, con la SP School of Skateboard, e pattinaggio in linea con Sodri Club.

Sarà possibile partecipare anche a un mini contest di skate, promosso da Reeson con l’Hangar Center di Sassari, che darà anche prova delle abilità dei suoi istruttori proponendo showcase di ginnastica acrobatica e parkour, sia sabato che domenica.
Altra esibizione da non perdere, quella del team della palestra Cali Gym ASD che proporrà dei momenti spettacolari con le acrobazie di calisthenics e pole dance. La pratica del calisthenics sarà protagonista anche delle dimostrazioni del team di Street Workout Sardegna.

Alla Sagra del Surf, quest’anno ci saranno anche attività con indoboard curate da Indoboard Team Italia e prove gratuite di difesa personale con Sardus BJJ Academy.
Un lungomare ricco e colorato, con una varietà di show davvero unici, tra cui anche quello di bike trial.

Per gli amanti dello snorkeling, l’associazione Blue Discovery porterà la sua invenzione innovativa: un’audio-guida subacquea, che si attiva a contatto con l’acqua, per ascoltare in cuffia quello che si sta osservando…come l’audio guida nei musei, ma sott’acqua!

 

 

SeART GALLERY e SHAPE GALLERY: QUANDO L’ARTE SI SPOSA COL MARE
Torna nel Surf Village anche la galleria d’arte sul e per il mare, dove gli artisti che si ispirano al mare nostrum hanno la possibilità di mostrare le loro opere.
Curato dal fotografo Andrea Bianchi, lo spazio della SeART Gallery si arricchirà di nuovi nomi. Illustratori, fotografi e recycled artist porteranno la loro esperienza artistica sul tema di quest’anno, dedicato all’eco-sostenibilità dei nostri mari.
Inoltre, presso la Shape Gallery, il pubblico potrà osservare il raffinato lavoro della costruzione delle tavole da surf: un viaggio attraverso l’artigianalità e la sapienza sartoriale di alcuni degli shapers più bravi in circolazione.

Il team Yallers Sardegna ha organizzato, insieme al Comitato della Sagra del Surf, un contest fotografico per valorizzare il territorio della Penisola del Sinis, il vincitore della foto più bella si aggiudica un corso base di surf!
Per partecipare: #sagradelsurfyallers.

Durante la Sagra del Surf, ci sarà ancora una volta il supporto artistico dei DEEJAY Xmasters, il team di lavoro appassionato di action sports che si occuperà di concentrare sul lungomare le attività sportive, intrattenimento e tanta adrenalina, per contribuire alla miglior riuscita dell’evento.

La Sagra del Surf di Capo Mannu ringrazia: il Comune di San Vero Milis, Il Comune di Oristano, Regione Autonoma della Sardegna, Pro Loco San Vero Milis, DEEJAY Xmasters, Area marina protetta – Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre, FISW Surf Games, IS BENAS Surf Club, Comitato Sagra del Surf, Skills Comunicazione, Conad Superstore Oristano.

www.lasagradelsurf.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
2 × 11 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER