Eventi

Semaforo Giallo per il DidoBeach Surf Contest a Buggerru

Pronta a partire la tappa promozionale della federazione Surfing Fisw. Semaforo giallo per lunedì 23 luglio.

Il semaforo giallo resta acceso per lunedì 23 luglio. La swell è in ritardo e leggermente sottodimensionata e l’organizzazione ha rinunciato alla precedente chiamata per domenica 22 ma sta comunque monitorando le previsioni.  Entro il pomeriggio di sabato, sarà quindi deciso se chiamare il semaforo verde per lunedì o rimandare il contest.

Una lunga spiaggia dorata, onde cristalline e potenti, uno scenario selvaggio che reclama rispetto e devozione. I surfisti amano la Sardegna e proprio in uno dei suoi angoli più belli – il litorale di Buggerru – si sono dati appuntamento decine di atleti. Il maestrale è l’ospite più atteso: appena incresperà a sufficienza il mare sarà dato il via alla seconda edizione del Didobeach Surf Contest, una competizione promozionale della federazione di surf da onda Surfing Fisw.

Gavino Dettori, vincitore della scorsa edizione

La gara si svolgerà davanti allo stabilimento balneare Didobeach, sul litorale di San Nicolò, dove frangono alcune delle più belle e potenti onde del Sulcis-Iglesiente. A sfidarsi, seguiti dalla giuria federale, decine di atleti di tutta Italia pronti a contendersi il montepremi di 800 euro e i gadget e attrezzatura tecnica offerti dalle aziende. Tre le categorie in gara: uomini, donne e ragazzi che si affronteranno in batterie di tre o quattro persone alla volta. Il periodo d’attesa si concluderà il 31 agosto e la gara sarà svolta quindi secondo i criteri classici italiani: non appena le previsioni meteorologiche indicheranno l’arrivo della mareggiata gli organizzatori ne daranno notizia tramite i canali social ufficiali e infine chiameranno il semaforo verde. Già nelle scorse ore però una mareggiata si è affacciata alle porte della Sardegna: gli atleti sono in preallerta e il contest potrebbe svolgersi lunedì 23 luglio.

“Questa è la seconda edizione del Didobeach surf contest – spiega Nicola Bresciani, organizzatore e anche coach della Federazione – questa spiaggia nei decenni è stata protagonista di tante sfide nazionali e internazionali e vogliamo che ritorni a essere un punto di riferimento per il mondo agonistico. Le onde non mancano praticamente mai e i surfisti si trovano a loro agio in questo ambiente, mai troppo affollato anche d’estate e che somiglia a quegli spot francesi dove si allenano tanti professionisti”. Nella prima edizione, svolta il 22 agosto del 2016, a vincere nella categoria uomini era stato Gavino Dettori, Ivana Usai in quella donne; Leonard Monni si era invece imposto tra i ragazzi.

Finalisti della passata edizione

Per pre-iscriversi all’evento, gli atleti devono inviare una mail a info@surfculture.it indicando i propri dati anagrafici completi (nome, cognome, luogo e data di nascita e codice fiscale), il club di appartenenza e il numero di tessera Surfing Fisw, allegando inoltre il certificato medico e una fototessera. Il costo è di 25 euro per chi è già tesserato Surfing Fisw, 35 per chi ne è sprovvisto. Nel costo dell’iscrizione sono compresi i gadget e il pranzo. Per rimanere sempre aggiornati sulle condizioni meteo e lo status della gara si può seguire la pagina ufficiale dell’evento su Facebook Didobeachsurf.

Foto cover: Gavino Dettori, vincitore della scorsa edizione, in azione

 

info@surfculture.it

Facebook: didobeachsurf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 × 21 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER