ArticoliFocus on

Le Tavole Ecosostenibili Made in Italy di Al Surfboards

Mattia Coli e Filippo Tognocchi sono due surfisti di Carrara, due creatori e innovatori che hanno brevettato una tecnologia per costruire tavole da surf ecosostenibili a base di sughero e alluminio, materiali entrambi facilmente riciclabili. Il loro motto è Going Green is possible! Ve li presentiamo in questo articolo dove ci raccontano in cosa consiste il loro progetto e come siano riusciti a realizzare tavole altamente ecosostenibili dicendo stop alla fibra di vetro.

A cura di Patrik Pucciarelli

 

Al Surfboards, il nuovo brevetto ecosostenibile di Filippo Tognocchi e Mattia Coli.

I due surfers carraresi, rispettivamente 29 e 30 anni, da una semplice chiacchierata sulla tossicità della fibra di vetro hanno sviluppato una nuova tecnologia in grado di unire performance e rispetto per l’ambiente.

“Tutto nasce da quando, a 6 anni, ho mosso i primi passi nel mondo del surf ed è riuscito a rapirmi.” racconta Filippo “Ho lavorato per 3 anni nel laboratorio Ola dello shaper pietrasantino Michele Puliti: grande maestro e mentore che ci ha dato una mano per questo progetto, penso sia il miglior artigiano in Italia.”

Delle loro creazioni colpiscono i dettagli delle forme e dei materiali.Le tavole sono hand-made, gli elementi principali sono il sughero e l’alluminio, entrambi facilmente riciclabili e a quanto pare in grado di offrire le stesse prestazioni della resina, se non migliori vista la possibiltà di controllare il flex e il rebound. Questi possono essere gestiti e personalizzati a piacimento dal surfer che vorrà acquistare il prodotto. “Non ci sentiamo shaper” continua Filippo, “ma costruttori innovativi con l’idea di realizzare tavole che rispettino l’ambiente e possano migliorare la qualità di vita di chi le costruisce.”

“Per le forme e le linee d’acqua, ci ispiriamo alle tavole che ci piacerebbe provare a surfare” spiega Mattia, “esperto nella lavorazione dei metalli, che da quando ha 11 anni è alla ricerca di quella che lui chiama “la mia onda”.”

 

 

Il loro punto d’orgoglio è essere riusciti a elaborare un sistema di costruzione che possa evitare il carteggio della vetroresina, un passaggio fondamentale nell’attuale ciclo di costruzione delle tavole da surf tradizionali, ma nocivo sia per l’ambiente sia per i lavoratori. “L’elemento che ci distingue è l’alluminio,” continua Mattia, “il nostro nome nasce proprio dal suo simbolo chimico. Sul mercato ci sono già tavole eco-sostenibili, ma purtroppo il carteggio della fibra di vetro non viene evitato, tranne nella nostra tecnologia di costruzione. Lo scarto dell’alluminio è pari a zero e per ricavare il sughero non vengono abbattuti alberi, dato che è una corteccia che si forma sulla pianta in un ciclo di 7 anni. La consistenza e la performance del prodotto equivale a quella delle tavole in resina”.

Le Al Surfboards propone due tipologie di tavole: la prima è composta da due fogli di alluminio, sovrapposti, che racchiudono il foam e nel rail il sughero. La seconda vede il foam racchiuso tra uno strato di alluminio sul bottom e il sughero nel deck. Mattia e Filippo con la loro idea hanno ricevuto il premio innovazione “Vissla” in terra spagnola a Santander e da poco si è concluso il loro viaggio in California, in concomitanza dell’ Hurley Pro Trestles, dove sono stati contattati da alcuni partner per una possibile collaborazione.

 

Rimani aggiornato sulle novità di Al Surfboards attraverso la pagina instagram ufficiale e la pagina facebook.

Un ringraziamento speciale ad Alessandro Gatti, autore della musica del video (seguilo sulla sua pagina facebook), e a GDanilo autore delle fotografie (seguilo sulla sua pagina facebook).

 

2 thoughts on “Le Tavole Ecosostenibili Made in Italy di Al Surfboards

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
21 − 4 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER