Report

Stranavigli 2014 Report e Foto

Sole, divertimento e watersports nel cuore di Milano per l’edizione di Stranavigli 2014.

 

airton cozzolino surf milano stranavigli 2014

 

 

Milano è stata protagonista nel fine settimana del 7-8 Giugno della Stranavigli 2014, l’evento organizzato da Navigli Lombardi in collaborazione con  ASD Surfer.it  ed Evoluzioni Urbane e dedicato al surf in città e alla rivalutazione dei Navigli Lombardi.

Il Naviglio Grande ha visto avvicendarsi surfisti da tutta Europa a bordo delle tavole da Sup gonfiabili Fanatic e Starboard, ma anche delle tavolette da surf trainate dal gommone LOMAC Nautica.

Dopo la pulizia del Naviglio, operata dai sub della Croce rossa Italiana e da volontari, lo spettacolo sull’acqua è stato arricchito dalle esibizioni sulla slakeline (sulla quale si sono cimentati anche i pro Roberto D’Amico e Ale Piu), del  Radical Team, e da quelle sull’ Indoboard, della 23821 Extreme Factory.

 

roberto d'amico surf milano stranavigli 2014

 

La giornata di sabato è iniziata con il contest di Sup Sprint Race della FISURF.  La 12.6 Man si è conclusa con il primo posto di Davide Codotto, seguito da Paolo Marconi, Davide Ionico e Claudio Nika, mentre la 12.6 Woman ha sancito il trionfo della spagnola Susak Molinero, arrivata direttamente dalla Spagna per il team Jimmy Luis, seguita da Cecilia Pescatori, Erika Barausse e Luna Pellecchia.

I premi in palio sono stati ricchi ed a quelli in denaro si sono aggiunti i viaggi messi in palio da Surfcamp.it e NorthSardinia.it, nonché i prestigiosi gift di ION, WeWood, Dude, Fanatic, Vinstyle.it e Starboard.

Oltre al contest per i pro, si è svolta anche una gara Sup amatori, nella quale ha brillato l’unica donna in gara Sheila Palermo, che si è aggiudicata il quarto posto overall.

 

alessandro piu surf milano stranavigli 2014

 

I professionisti del surf da onda Airton Cozzolino, Alessandro Piu, Roberto D’Amico e Lorenzo Castagna, (oltre ad essersi cimentati nella Sup Sprint Race) hanno regalato al pubblico nella giornata di sabato uno show d’eccezione, trainati dal gommone del team Lomac hanno percorso il naviglio a suon di tricks, mostrando che un vero surfista sa adattarsi ad ogni condizione, anche a surfare dove il mare e le onde non sono mai esistiti. I bottom turn, i 360, gli aerial e i cut back che hanno sfoggiato senza timidezza, li hanno innalzati all’olimpo degli dei per un pubblico febbricitante e in delirio, in particolare quello femminile, stimolandoli a replicare la domenica.

Gli atleti FISURF non si sono però risparmiati, così il contest di wakesurf/amatori di domenica ha collezionato sedici partecipanti (numero massimo stabilito dall’organizzazione) e ha visto classificarsi al primo posto Piero Codecà, che si è aggiudicato il soggiorno di una settimana a Fuerteventura messo in palio da Surfcamp.it, seguito da Umberto Manca di Villahermosa, che partirà per un soggiorno a Badesi in Sardegna offerto da NorthSardinia.it , Enrico Gallina e Marco Luciano (vincitore della categoria Sup amatori).

La Domenica milanese si è conclusa con la gara goliardica sui gonfiabili, in cui tutto lo staff Stranavigli e i partecipanti del Sup Sprint Race e del Surf Contest si sono buttati nelle acque del Naviglio Grande a bordo di gonfiabili di ogni genere e con un’ultima dimostrazione di Wakesurf da parte dei pro FISURF D’Amico, Piu e Cozzolino, che hanno divertito e fatto la doccia alla folla acclamante.

Di Stefania Corrias

 

 

Organizzazione: Surfers.it ed Evoluzioni Urbane

Main Sponsor: BMW, Mascalzone Latino, Del Monte Smoothe, Sisal Pay

Sponsor: Cathay pacific, Asahi beer, Surfcamp.it

Partners tecnici:  Redbull, ,BCC, NorthSardinia.it, ION, Dude, Vibram, Indoboard, WeWood, Lomac, Fanatic, Stardboard

Ufficio stampa FISURF e foto: Stefania Corrias

altre foto: Sara Bacchetti, Marco Tanzini.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER