Skin ADV
Flash news | 22 agosto 2012

Semaforo Giallo Frozen Open

Il Frozen Open 2012, la gara di surf presentata da Monster Energy che si disputa nella baia della Marinedda, in Sardegna, potrebbe svolgersi la prossima settimana. Stamattina, infatti, al quartier generale del club organizzatore, il Nesos di Isola Rossa, è arrivata una notizia che si attendeva da tempo: le carte meteo marine segnalano una consistente perturbazione a partire da domenica. Il fronte di aria fredda arriva direttamente dall’Atlantico e se la sua intensità sarà confermata dai prossimi aggiornamenti la mareggiata di maestrale potrebbe portare onde in tutta la costa ovest dell’Isola.

È semaforo giallo per la gara più spettacolare d’Italia. La nona edizione del Frozen Open, organizzata da Giuseppe Romano, Fabio Di Molfetta e Marcello Chessa, potrebbe svolgersi lunedì 27. I siti internet che offrono le previsioni meteo sembrano concordare sull’arrivo della mareggiata da maestrale. Da domenica sera il vento da nord-ovest inizierà a soffiare con un’intensità di circa trenta nodi, per almeno 24 ore. Questo, salvo cambiamenti, dovrebbe permettere agli spettacolari frangenti della baia della Marinedda di imbizzarrirsi al punto giusto. Il Frozen Open, infatti, si disputa soltanto con onde superiori ai due metri di altezza, anche se questa volta l’intenzione del contest director Giuseppe Romano è sollevare l’asticella e mandare in acqua gli atleti con una misura ancora superiore. Due e mezzo, tre metri, o forse anche di più.

 

Ad ogni modo un cambio climatico così repentino potrebbe addirittura giovare alla qualità dei frangenti. Lo scontro tra aria molto calda e quella fredda è sempre la variabile pazza per i surfisti del mare Nostrum: la mareggiata potrebbe produrre una condizione veramente extreme, e questo piace al Nesos surf club perché i cinque mila euro in palio di montepremi vanno guadagnati con il sudore. Per questo motivo il surfista sardo-hawaiano Francisco Porcella, uno specialista per le onde giganti dell’oceano Pacifico, non vede l’ora di partecipare. Incerto invece l’arrivo del franco-brasiliano Eric Rebiere, vincitore delle due passate edizioni. Rebiere si trova in Perù per surfare le grandi onde di Pico Alto (nel sud del paese) e partirà da Lima soltanto domani.

 

Adesso si attenderanno i nuovi aggiornamenti, la conferma della data definitiva sarà comunque comunicata con 48-72 ore di anticipo. Prosegue intanto l’attesa per l’altro contest organizzato alla Marinedda, il Nesos king of the grommets. Le condizioni in arrivo sembrano purtroppo troppo proibitive per mandare in acqua gli under 18 e gli under 13, quindi i “mignon surfer” dovranno avere ancora pazienza. L’attesa per le due gare era iniziata il 20 luglio per gli junior e il primo agosto per il Frozen Open. Come spesso capita in Italia (per questo motivo le competizioni di surf hanno il waiting period, il periodo d’attesa) l’ultimo mese è stato molto avaro di onde e il clima è stato caratterizzato da ondate di caldo che hanno insistito a lungo su tutto il Mediterraneo. Basti pensare che l’ultima perturbazione da maestrale risale al fine settimana del 21 e 22 luglio. Dopo quest’ultima mareggiata i surfisti della Sardegna sono potuti entrare in acqua un solo giorno, il sette agosto, quando a sorpresa gli spot della costa occidentale dell’Isola hanno regalato onde dai trenta centimetri al mezzo metro, utili però soltanto a un blando allenamento.

 

Dopo lo svolgimento del Frozen Open, patrocinato dalla Fisurf, lo spettacolo si sposterà in spiaggia. La Reef organizzerà una grande festa con il supporto del dj-set offerto dal Nesos surf club, mentre durante la finale di gara volerà l’elicottero Vans con a bordo fotografi e cameraman.

 

Intanto le iscrizioni sia per il Frozen Open sia per il Nesos king of the grommets sono ancora aperte: gli atleti interessati possono inviare una mail all’indirizzo info@marineddabay.com. Nel corpo del testo dovranno essere indicati nome, cognome, surf club di appartenenza, numero di tessera Fisurf e un recapito telefonico. Per ulteriori informazioni si può telefonare a Giuseppe Romano al numero + 39 338 28 72 827. La quota di iscrizione è di 50 euro per il Frozen Open e di 15 euro per la gara juniores.

 

Il Frozen Open è presentato da Monster Energy e ha lo sponsor di Frozen Clothing, Nesos, Motherfucker, Vans, Reef e Marinedda Bay surf camp. Ha il patrocinio della federazione di surf da onda Fisurf e del Comune di Trinità d’Agultu. L’organizzazione è affidata al Nesos surf Club di Giuseppe Romano, Marcello Chessa e Fabio Di Molfetta. Il sito ufficiale della manifestazione, con tutte le gallery fotografiche dei contest precedenti e gli aggiornamenti è www.marineddabay.com, per gli appassionati dei social network c’è il profilo facebook Frozen Open.

 

Frozen Open 012_locandina

 

9° Frozen Open presented by Monster Energy

Spot: Marinedda Bay-Isola Rossa, Sardegna
Main sponsor:
Monster Energy, Frozen Clothing, Motherfucker, Nesos
Patrocinio:
Comune di Trinità D’Agultu, Fisurf
In collaborazione con:
Vans, Marinedda bay surf camp, Reef
Staff organizzativo:
Nesos Surf Club
Info:
www.marineddabay.com
Giuseppe + 39 338 28 72 827 / Marcello +39 339 21 87 182

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...