Report

Report e Foto Stranavigli

Una fantastica giornata di sole è stata la perfetta cornice per lo svolgimento della terza edizione di Stranavigli presentata da Jeep.

L’allerta per la temperatura record, sono stati raggiunti i 42 gradi percepiti, ha spaventato solo una parte dei milanesi, mentre gli altri ne hanno approfittato per rinfrescarsi tuffandosi nei Navigli, rinsaldando così il forte legame con i canali di Leonardo Da Vinci. Tanti gli appassionati, grandi e piccini, che durante l’arco dell’intera giornata hanno provato nuove esperienze acquatiche di SUP, Motonautica, Rafting ,Canoa, Shuttle Bike, Dragonboat

 

 

Il tuffo a bomba Hey Dude ha dato il via nel primo pomeriggio alla Bear Stranavigli Water Race con uno spettacolare salto di oltre otto metri, a seguire sono scesi in acqua i contendenti dei contest decisi a portarsi a casa i fantastici premi messi in palio da Bear Surfboard, Asahi, Smartbox, Hey Dude, Wewood e Surf to Live.

 

E’ stata battaglia aperta nelle batterie per la conquista delle finali di Surf Paddling e Stand Up Paddling, mentre lo spirito goliardico ha prevalso nelle sfide fantasy dedicate di Asahi e Smartbox dove i contendenti si sono divertiti a cavalcare gonfiabili di ogni genere strappando sorrisi a tutti gli spettatori.

Non potevano mancare le Red Bull Water Ball protagoniste indiscusse di tutte le edizioni di Stranavigli con la lieta novità della vittoria dell’unica contendente femminile contro una dozzina di uomini muscolosi, la tecnica ha prevalso sulla forza.

Stranavigli ha svelato altre novità in questa edizione come la gara di Dragon Push con due equipaggi che fanno il “tiro alla fune” stando nella stesso dragone ma remando in direzione opposta, il Wake Surf che ha visto il primo surfista cavalcare le onde del Naviglio Grande e l’After Party svoltosi sabato notte al Movida.

Una bella storia da raccontare quella di Giovanni Cucchetti vincitore della surf paddling che si è portato a casa l’ambito longboard Bear Surfboard. Giovanni è un local storico della Turbo Onda di Turbigo, l’onda generata dalle stesse acque che poi giungono nel centro di Milano. Il primo posto del contest SUP disputato su tavole Stardboard va invece all’instancabile istruttore ISA/Fisurf Alvise Marcolin che dopo un pomeriggio di lezioni individuali di Stand Up ha trovato le energie per distanziare tutti gli agguerriti avversari.

 

Una citazione è dovuta al fortissimo team dell’Idroscalo Club composto da campioni di taratura mondiale che si sono divertiti nel provare il SUP, tuffarsi a bomba, gareggiare con i gonfiabili e le bottiglie Asahi…bravi e simpatici.

Classifiche Bear Stranavigli Water Race 2012

Surf Paddling:
1) Giovanni Cucchetti
2) Michele Cicoria
3) Davide Oggioni

SUP:
1) Alvise Marcolin
2) Luca De Vincenti
3) Marco Millevoi

Dragon Push:
1) il fortissimo team Idroscalo Club

 

Guarda le altre foto nella gallery:

 

 

Navigli Lombardi scarl insieme a Music Sport Movement e Aisup ringraziano tutti i volontari dello Staff, le Federazioni e le Associazioni Sportive, la Croce Rossa Italiana, la Polizia Municipale gruppo Sommozzatori, la Regione Lombardia e il Comune di Milano per il loro prezioso contributo alla realizzazione di questa “Strana” manifestazione e vi danno appuntamento al 2013 per la quarta edizione sotto un sole meno cuocente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
22 ⁄ 11 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER