Skin ADV
Flash news | 4 agosto 2011 5 commenti

Ale Piu Ammesso al Sooruz Lacanau Pro 2011

Quest’anno Alessandro Piu ha giocato la carta del Tour ASP Europe Men e ieri è stata confermata la sua ammissione al Sooruz Lacanau Pro dal 16 al 21 agosto.

La conferma è arrivata ieri poco prima di partire per il Relentless Boardmaster di Newquay, altra tappa del campionato Europeo ASP Men dal 9 al 14 agosto, la notizia è stata ancora più gradita per Piu in quanto ammesso nonostante quest’anno non avesse ancora partecipato a nessuna tappa del WQS e quindi di diritto grazie ai punti dell’anno scorso.

Una bella scommessa quella di Piu, che gareggerà con surfisti molti forti, basta guardare il tabellone del Sooruz per prendere paura: Medina, Coleborn, Whitaker, Geiselman, Freestone, Picon, Aranburu, Boal, Dunn, Curran… insomma molta gente a spasso dal WCT.

Dopo il Boardmaster di Newquay e il Lacanau Pro, Alessandro parteciperà al San Mmiguel Pro Zarautz, prima di tornare in Italia a metà settembre per proseguire con i suoi progetti, tra cui il suo nuovo video a cui sta lavorando (su questo numero di Surf Latino qualche dettaglio in più in un’intervista esclusiva), e poi a ottobre sarà la volta della Canarie per un’altra tappa del WQS Europeo.

Non ci resta che augurargli in bocca al lupo!

 

TAG:

Commenti

5 Commenti a Ale Piu Ammesso al Sooruz Lacanau Pro 2011

  1. Vai ale spacca tutto!!!!!

  2. ma che senso ha fare gare con gente di un livello conclamato molto più alto?..mah forse fà figo, cmq senza polemiche oh

  3. Se lo facesse solo per fare il figo dubito che sarebbe a quel livello…. invece e’ stato ammesso e gareggiare con atleti di quel livello dara’ sicuramente l’opportunita’ di progredire ulteriormente! Anche perche non c’e’ bisogno di vincere sempre… gia’ progredire a ogni nuova esperienza e un risultato atomico! per quel che mi riguarda… quindi complimenti e Dajeeeee de gas!

  4. Ma questo signore che lavoro fa’? ammazza quante ferie sti serfisti a spasso per il mondo…

  5. @rasta: (senza polemiche!)
    io porto molto rispetto per chi, italiano come Piu, si confronta con gente di livello internazionale che serfa tutti i giorni da quando ha 10 anni o forse prima.
    Porto molto meno rispetto a PSEUDO-ITALIANI che fanno i contest IN ITALIA.
    “fa figo” penso possa essere la motivazione dietro a tanti “italiani” che vengono a fare i contest in Italia e si piazzano facilmente nelle prime posizioni, non penso sia la motivazione di Piu, consapevole che il suo contest potrebbe (speriamo di no!) già finire dopo 30 min di surf (= una sola heat)*
    Forza Ale!dajeeee

    *non so come funziona nei wqs, se non dopo una, due heat.

Potrebbe interessarti anche...