Skin ADV
Report | 19 giugno 2011

Julian Wilson Vince il Quiksilver Pro Portugal

Se qualcuno aveva ancora qualche dubbio sul livello dei Prime Events, questi sono stati fugati oggi ad Ericeira. 

 

 

Onde di livello, organizzazione perfetta, surfisti tecnici e stilosi, oltretutto giovani, con un occhio all’innovazione. In semifinale tra John John Florence, Gabriel Medina, Miguel Pupo e Julian Wilson solo l’australiano aveva più di 20 anni… essere un veterano a 22 non è male e in acqua ha fatto davvero valere l’esperienza. Andiamo a vedere cos’è successo oggi: quarti di finale con Mimì Flores dominato da Gabriel Medina ancora on fire dalla vittoria Prime della settimana scorsa in Brasile, mentre Julian Wilson è il primo, qui ad Ericeira, a mettere alle corde Jay Quinn.

Julian Wilson foto Bravo/Quiksilver

 

Il quarto più divertente è però quello con John John Florence opposto a Pat Gudauskas. L’hawaiano ancora una volta fa quello che vuole, dimostra maturità e sicurezza, surfa morbido e piazza rotazioni chiudendo la heat con uno score di 18.03 (9.70 e 8.33), per Gudauskas non c’è molto da fare e tutti e due, usciti dall’acqua, si dedicano alle fans portoghesi. In semifinale John John si deve misurare con la forza di Medina mentre dall’altra parte Miguel Pupo incontra Julian Wilson.

Gabriel Medina

 

In entrambe le semi, un natural contro un goofy e in entrambe le heat viene premiato chi prende la prima onda. Non c’è molta storia: Medina apre con 7.33 e 8.33 e per John John non c’è molto da fare mentre Wilson nella sua heat inizia a cantare una sinfonia che è solo un preludio alla sfida contro Medina e che finirà solo con la sirena conclusiva della finale, dopo aver fatto scrivere ai guidici 7.33, 8.33, 9.80 e infine 9.57; davanti ad una sequenza del genere e a onde surfate in tutte le loro sezioni, Medina può solo prendere i rimasugli e cercare manovre spettacolari.

John Florence foto Bravo/Quiksilver

 

E’ l’unico a chiudere un 360 su di una sinistra, sfruttando il vento, cerca di districarsi dal marcamento dell’australiano prendendo quello che riesce, praticamente si trova nella situazione che lui stesso aveva creato, in semifinale, per Florence. Tutte queste sono solo letture, alla fine rimane il grande spettacolo in acqua, la qualifica praticamente sicura per il WCT per i brasiliani Miguel Pupo e Gabriel Medina, che dopo New York dovrebbero entrare a far parte del Dream Tour per il resto della stagione ed una bella iniezione di self confidence a Julian Wilson, oggi un pò più ricco, molto più sorridente e con tanta voglia di togliersi soddisfazioni anche nel Tour dei Sogni. Prossimi appuntamenti: 14 luglio Billabong Pro Jeffrey’s Bay (WCT), 1 Agosto US Open Huntington Beach (Prime), mentre a Ribeira d’Ilhas i locals entrano in acqua e i pro si dividono tra free surf e corse verso l’aeroporto.

Report a cura di Zoran

 

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...