Skin ADV
Artworks | 24 gennaio 2011 2 commenti

The Secret

Mettiamola così:vi trovate alla Stazione Stige e sul binario 666 è in partenza il treno verso il cimitero delle speranze.Avete un biglietto di Prima Classe e questo vi dà il diritto ad ascoltare l’ultimo concerto prima di trascorrere l’eternità tra i dannati di un imprecisato girone infernale.
Suonano i The Secret che con i satanismi da debosciati o i riti pagani nordici non hanno proprio nulla a che fare.I The Secret,infatti, non hanno bisogno dello zolfo di Lucifero per spaventarti a morte.
Aprono con il crescendo doom di “Cross Builder” ma il vero show inizia con la velocità crust-grind di “Death Alive” che scatena una vera e propria valanga di malvagità che non si esaurirà se non alla fine del disco.Sono 11 pezzi velocissimi al limite della cacofonia (l’ascolto non è facile) ma la sensazione è che dietro tutto ci sia qualcosa di fenomenale che ti tiene incollato alle cuffie con una sola domanda in testa:”Cosa succederà adesso?”.La risposta forse la sa Kurt Ballou dei Converge che ha arricchito questo spietato capolavoro con una produzione deflagrante.Datemi retta,ascoltatevi “Solve Et Coagula” tutto d’un fiato senza mai premere l’odiato tasto Pause e ricordate che questo è il primo disco italiano ad uscire per l’etichetta americana Southern Lord  che ha lanciato gente come OM,Black Cobra,Sunn O))),Boris e Khanate. (Glauco Nuti)

TAG:

Commenti

2 Commenti a The Secret

  1. tanta roba davvero, se sti ragazzi fossero inglesi o scandinavi sarebbero sulle prime pagine delle riviste, in italia no… fortuna che qualcuno che ne capisce in giro c’è ed eccoli sotto contratto con SL.
    validissimi e consigliatissimi (maledico di essermi perso il loro concerto…)

  2. belin che rece dio bonino! XD

Potrebbe interessarti anche...