Skin ADV
Articoli | 7 ottobre 2010

ISA World Surfing Games
10 Cose da Sapere

Dal 19 al 27 ottobre il Perù ospiterà i Billabong ISA World Surfing Games, uno degli eventi attuali più prestigiosi nel panorama del surf internazionale.

L’evento si svolgerà a Punta Hermosa, sulle onde perfette di di Senoritas e Caballeros, dove si ritroveranno gli atleti di oltre 30 nazioni per contendersi la medaglia d’oro e il titolo di Campione del Mondo ISA nelle categorie Open Men, Women e Longboard.

 

Queste sono le 10 cose da sapere sui Billabong ISA World Surfing Games 2010: 

 

1. Punta Hermosa si trova 35 miglia a sud di Lima. Le onde prescelte sono le destre e sinistre perfette del pointbreak chiamato Senoritas e Caballeros.

2. Gli antichi peruviano erano soliti surfare le onde in canoe di vimini chiamate “Caballitos de Totora”, circa 5000 anni fa. Il surf moderno in Perù è cominciato a metà degli anni 40 sulle spiagge della regione di Barranco. Da lì il surf si è espanso fino ai sobborghi di Mirafiori, dove ha avuto la sua massima crescita durante gli anni 60, con la creazione del Waikiki Surf Club, la fondazione dell’International Surfing Federation grazie al peruviano Eduardo Arena, e il campionato del mondo nel 1965 vinto dal peruviano Felipe Pomar.

3. I Billabong ISA World Surfing Games sono iniziati nel 1964 sotto il nome di Campionati del Mondo ISF ed erano organizzati dalla International Surfing Federation, la prima organizzazione internazionale di surf della storia. Nel 1976 la ISF ha lasciato spazio all’ISA. Dal loro inizio ad oggi, i competitori di questi campionati hanno sempre gareggiato a squadre, per difendere i colori delle loro nazioni.

Nel 1966, un anno dopo che l’ISA è stata riconosciuta dal Comitato Olimpico Internazionale (IOC), il presidente ISA, Fernando Aguerre, propose il cambio del nome i World Surfing Games. Sempre sua è l’idea della creazione della Cerimonia delle Sabbie del Mondo e la Parata delle Nazioni, al fine di sottolineare l’importanza dell’unione delle nazioni nel surf.

4. Il Billabong ISA World Surfing Games è uno dei più grandi eventi esistenti. E’ senza dubbio il più cosmopolita, con circa 200 atleti che gareggiano come parte del loro team nazione, provenienti da oltre 30 nazioni.

5. Dal 1996, le nazioni che hanno vinto l’oro sono le seguenti: 

1996 – Huntington Beach, USA: United States

1998 – Carcavelos, Portugal: Australia

2000 – Maracaípe, Brazil: Brazil

2002 – Durban, South Africa: South Africa

2004 – Salinas, Ecuador: Australia

2006 – Huntington Beach, USA: Australia

2008 – Costa de Caparica, Portugal: Australia

2009 – Playa Hermosa, Costa Rica: United States

2010 – Punta Hermosa, Peru: ?

 

6. Questa è la seconda volta che il Perù ospita l’evento. Nel 1965 il Campionato del Mondo ISF si tenne a Punta Rocas, meno di cinque miglia a sud di Punta Hermosa, la location di quest’anno. Per celebrare il 45esimo anniversario dell’evento, l’ISA ha deciso di tornare in Perù. Il Perù ha dimostrato negli ultimi anni una grossa crescita, non solo nel livello surfistico, ma anche dal punto di vista delle infrastrutture. Per questa e altre ragioni, il Perù è stato scelto per ospitare l’edizione di quest’anno dei Billabong ISA World Surfing Games.

7. I campioni del mondo della scorsa edizione dei Billabong ISA World Surfing Games  in Costa Rica a Playa Hermosa, nell’agosto 2009, sono:

Open Men: Jeremy Flores (FRA)

Open Women: Courtney Conlogue (USA)                    

Longboard: Antoine Delpero (FRA)

 

8. Il format dell’evento consiste in 3 divisioni, ogni team è composto di 8 atleti: 4 open men, 2 open women, 2 longboard. Ogni team inoltre include i managers, allenatori, staff tecnico e supporters.

9. In seguito al grande impegno delle singole nazioni per vincere la medaglia d’oro, si riconferma ancora una volta la presenza dei migliori atleti. Tra i surfisti che hanno confermato la loro partecipazione ci sono la già campionessa del mondo ISA e ASP Chelsea Hedges (AUS), e il campione del mondo ISA 1998 nonchè vicecampione del mondo ASP World Tour Mick Campbell (AUS). 

10. Tutte le info sull’evento sono reperibili qui: www.billabongisaworldsurfinggames.com


TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...