Skin ADV
News | 30 agosto 2010 11 commenti

Eric Rebiere Vince
7° Frozen Open

Il Team Rider Gotcha Eric Rebiere ha vinto ieri il 7° Frozen Open a La Marinedda, Sardegna. 

 

Eric Rebiere al Frozen. Foto courtesy Antonio Muglia

 

La prima esperienza italiana del fuoriclasse francese Eric Rebiere è andata a buon fine: “mission accomplished”! Quando si è sparsa la voce della presenza di Eric al Frozen Open, qualche surfista in gara ha storto la bocca, non capendo che è proprio il gareggiare insieme ai migliori surfisti che il loro livello può crescere.

Eric Rebiere al Frozen. Foto courtesy Antonio Muglia

Non tutti sanno chi è Eric Rebiere. E’ un surfista dal doppio passaporto (brasiliano e francese) che nel 2004 ha scritto la storia del surf diventando il primo francese a qualificarsi nel circuito WCT. Si, prima dei vari Miki Picon e Jeremy Flores. Oggi è uno dei più apprezzati big wave riders europei e di tanto in tanto gareggia in alcune delle più prestigiose tappe del WQS Europeo, facendo molti, molti danni. Come accaduto un paio di settimane fa quando ha vinto il Rip Curl Pro Open in Portogallo battendo Justin Mujica in finale.

A Eric vanno i complimenti di tutto lo staff Gotcha Europe ed in particolare quelli di Alessandro Dini, che oltre ai complimenti aggiunge: “Sono contento che Eric abbia vinto la più prestigiosa gara di surf in Italia, portando in alto il buon nome della Gotcha. Complimenti anche a Riccardo, Lorenzo e Leonardo, che gli hanno dato battaglia fino all’ultimo minuto di gara. Eric tornerà di nuovo in Italia a ottobre per il secondo Gotcha Italian Tour, che dopo lo strepitoso successo dell’ anno scorso grazie alla presenza del californiano Christian Wach, si ripeterà ogni anno”.

 

Podio 7° Frozen Open

Eric Rebiere
Riccardo Pilurzu
Leonardo Fioravanti
Lorenzo Castagna

 

 

TAG:

Commenti

11 Commenti a Eric Rebiere Vince
7° Frozen Open

  1. chi e’ l’autore dell’articolo? sembra una pubblicita’ a Eric rebiere.Grazie anche alle sagge parole di quel personaggio di Dini ( se ne stesse a casa sua) ..
    Scriviamo anche che ha vinto di un soffio su Riccardo pilurzu , autore di una prestazione fantastica ,davanti ai grandissimi Leo e Lorenzo!!!
    Ha vinto il super favorito, l’atleta piu’ esperto…mi dite per favore dove sta tutto questo scalpore in questa notizia.? era matematico che arrivasse in finale.. diciamo che e’ venuto a prendersi i soldi del primo premio. . . F …k !

  2. Che bello…sempre tutti daccordo e soprattutto amichevoli…che bell’ambiente quello delle gare…….
    Sardinia is not italy…..e che è ? Francia ?

  3. ben vengano tutti . certo. mi fa ridere ripeto che il resoconto della manifestazione si sia ridotto nell articolo pubblicato sia da surfcorner che da surftotal , all’esaltazione di un surfista che in pochi conoscono e che nessuno si e’ mai cagato ( passami il termine) quando la storia della gara e’ fatta anche da altro. E c’e’ chi ( a. dini) continua a lustrarsi il nome ancora ancora mettendo zampino in tutti i modi su diversi eventi sardi. Ma TUTTI qui’ sanno che non e’ benvisto. quindi S’etzu giusto: sardinia no est Italia. Da ribadire. Per tutti coloro che in questi anni non hanno mostrato rispetto per questa terra, surfisti e non. Davide noi viviamo l’insularita’ in un modo che solo un sardo puo’ capire. La Sardegna e’ un posto dove , a seconda del luogo , persino un sardo stesso non si comporta a casa sua a meno che non glielo si dica. Noi chiediamo ”permesso” ”si puo” e poi diciamo ”grazie”. Non tutti ..e’ vero , non tutti … ma MOLTI non mostrano tale rispetto. Non sono solo le onde, sono le persone , la cultura, la nostra storia A renderci diversi. Per molti pero’ e’ un discorso tanto ma tanto complicato e incomprensibile….

  4. in effetti ridurre ad un articolo promozionale ( perche di questo si tratta) mi sembra leggermente OFFENSIVO verso chi ha creato supportato e partecipato ad una giornata assolutamente POTENTE….
    ambiente atmosfera pubblico e livello in acqua veramente serissimo….

  5. @ senne: ok sul tono pubblicitario dell’articolo, se la gara è aperta a tutti che dobbiamo fare?
    Da notare che vivevo in Francia quando Rebière è arrivato (dal Brasile) e in molti locali l’hanno accolto da straniero che veniva a rubare le onde e i premi dei surfisti francesi. Cmq ha portato tanto alla Francia e ai locali di Hossegor che avevano un pro tutti i gg in acqua…
    Secondo me se dobbiamo fare il muso duro, è a quelli pochi avidi che ci stanno rovinando la nostra natura, per esempio con le pale eoliche che stanno crescendo come funghi sui terreni che comprano (a 2 soldi) ai pastori società partecipate da capitali stranieri, in un isola dove non manca certo il vento ma dove c’è ancora più sole. Perciò soluzioni meno invadenti per il paesaggio e più diffuse permetterebbero di non inquinare la vista e di distribuire le agevolazioni ai cittadini anziché ai politici…

  6. Per rispondere a senne e agli altri che hanno fatto eco, diciamo subito che la news a cui ti riferisci era, evidentemente, una team news in cui l’azienda si congratula ed esalta il suo atleta.
    Il report vero e proprio della gara è quello pubblicato successivamente.
    A volte basta avere un pò di pazienza per risparmiarsi commenti inutili e inappropriati.

    Riguardo alla partecipazione di Rebiere alla gara, gli organizzatori hanno deciso di aprire la gara a tutti, quindi teoricamente poteva venire a farla anche Kelly Slater.
    Ancora una volta potevi risparmiarti un commento inutile.

    Riguardo ai commenti, siete pregati, oltre a esprimere pensieri civili, a pubblicare commenti inerenti alla notizia e non a fatti, persone o cose che non c’entrano, grazie.

  7. Per REdaz.
    Se si tratta di un articolo ”Promozionale” come dici tu , allora scrivetelo…non e’ mica mio il sito informativo. TEam news?? titolo : ” GOTCHA Team si complimenta col suo atleta per …etc etc…. se hai fatto un copia e incolla e magari alla manifestazione nemmeno eri presente allora il problema e’ il tuo. Prima di scrivere e dare informazioni, dato che questo sito e’ sicuramente cliccatissimo, pensa a quello che devi pubblicare e cosa possono pensare i tuoi lettori..IL commento sul primo articolo e’ quindi a parer mio appropriato e non inutile come sostieni tu. per ultimo ma non meno importante … non c’e’ nessun problema ma figuriamoci a organizzare una gara OPEN, e ben venga anche Kelly slater.. ma dA qui a osannare Rebiere come grande ,grandissimo vincitore di questa manifestazione…..non esageriamo.
    Oggi a surfare ho incontrato diversi ragazzi..non sardi , uno solo si e’ degnato di dire ”Ciao..” tanto per tornare al discorso,sul quale hai volutamente sorvolato. sento parlare di ”ONDE NOSTRE” come qualcuno le chiama, si parla di Sardegna,abitata da ”strane persone”, e della loro ospitalita’..che va ricambiata soltanto con un po’ di educazione e buone maniere…non dico molto.
    Have a nice day

  8. tra parentesi … se vuoi che si commenti solo come vuoi e dici tu , allora togli l’opzione ”commenti”. hai riportato una notizia con una dichiarazione di una persona che in terra sarda ha fatto cosi’ tanti casini che tu forse non hai nemmeno un idea, e ha pure la faccia tosta di farsi vedere in giro ancora. informati. bye

  9. Ok Senne, la prossima volta scriveremo TEAM NEWS così che non ci siano fraintendimenti in questo senso, concordiamo che il fatto che sia uscita prima la news Gotcha abbia creato un pò di confusione, ma non sempre siamo in grado si sparare il report vero e proprio cinque minuti dopo che si è conclusa la gara, questo spero che lo comprendi. Le team news sono una consuetudine ovunque da che mondo e mondo, quindi sulla loro legittimità speriamo non c’è niente da discutere. Continuiamo a ritenere inappropriato il modo in cui ti sei proposto nei tuoi interventi, il tono di disprezzo e, nemmeno tanto vagamente, offensivo nei confronti di un team manager che sta facendo nient’altro che il suo lavoro e nei cui confronti è chiaro che nutri qualcosa di fortemente personale, ma questa non è certo la sede per i tuoi sfoghi personali.
    Se vuoi commentare la notizia in sè ben venga, ma per favore attieniti a questo e con toni civili, visto che sei il primo a parlare di rispetto.
    L’opzione commenti rimane, non perchè vogliamo che si commentino le news solo come diciamo noi, ma perchè per fortuna ci sono tanti altri utenti che intervengono in maniera educata, e se tu vuoi fare altrettanto, sei il benvenuto. Ma tieni presente che questa board non è nè un bar nè un forum. Grazie della comprensione

Potrebbe interessarti anche...