Skin ADV
News | 26 giugno 2010

L’avventura attraverso l’adriatico in sup si conclude con successo

Si è conclusa la traversata dell’Adriatico in SUP da parte dei tre componenti dell’Aloha Team, dopo 123 km in mare aperto da Robigno a Marina Romea. SUP ALL’ORIZZONTE Gli altleti del ALOHA SUP TEAM finalmente in vista della spiaggia di Marina Romea hanno già dopo aver superato le piattaforme Agostino, incrementato il loro ritmo di voga in vista delle bandiere del Bagno Aloha Beach 32 punto di arrivo dopo l’attraversata, che li ha visti partire il giorno prima Venerdì 25 Giugno, da Rovigno (Croazia) e dopo una notte passata costantemente sulla loro tavola, prendere finalmente terra tra una folla in festa di amici, appassionati e sostenitori dell’iniziativa. 

Grande è stata la curiosità dei bagnanti sull’iniziativa e nonostante lo sforzo gli atleti si sono concessi alla pubblica gioia. Gli stessi atleti hanno dichiarato di aver dovuto affrontare con difficoltà e determinatezza dovuta proprio alla loro pazienza e tenacia, le difficoltà legate alla navigazione notturna pur essendo assistiti sempre in sicurezza dallo staff presente a bordo della “nave appoggio” r/re Gladiator condotto dal Comandante Ciappini Roberto, sempre vigile e garante della sicurezza e assistenza prestata agli atleti.

Sia durante la navigazione diurna che quella notturna lo staff ha saputo infondere a seconda dei momenti, entusiasmo e voglia di continuare ai tre atleti Bellloni Aberto, Mattia Cacciari e Marco Margotti che, supportati nella alimentazione ed idratazione dall’apposita dieta somministrata dal Sig. Sintoni che ha risolto i problemi fisici che si sono presentati con professionalità e determinatezza sportiva. Non sono mancati i momenti di gioia dei componenti l’equipaggio e dei passeggeri nel vedere risolti quei pochi dubbi che ancora rendevano l’impresa sportiva un’incognita e per come con l’aiuto di tutti, ognuno per il proprio, ruolo, abbia contribuito alla sua buona riuscita.

on sono mancate durante la navigazione le richieste di informazione da parte di amici e anche di “ignoti” che telefonicamente e via radio chiedevano ragguagli sull’andamento dell’iniziativa; tra queste richieste anche quelle di alcune ragazze e mogli dei componenti la squadra e staff che ad ogni ora del giorno e della notte si mettevano in contatto con il r/re GLADIATOR. Ogni momento dell’attività agonistica è stato riportato nelle apposite tabelle di marcia, oltre che puntualmente annotate sul giornale di bordo della “nave appoggio”.

Mentre gli atleti si alimentavano ed idratavano a dosi, lo staff pasteggiava con la ricca offerta di minestre e pietanze realizzate appositamente per l’attraversata dallo Chef Antonio Vinci del Ristorante Veranda sul Mare ALOHA BEACH 32 incuranti delle richieste di assaggio e degustazione provenienti dagli atleti impegnati, che attraversavano il Mare Adriatico a bordo dei SUP Paddle.

I dati rilevati sia dal comportamento che dalla performance degli atleti saranno opportunamente archiviati dallo staff e resi pubblici a disposizione di quanti a vario titolo siano interessati sia sotto il profilo sportivo, medico ed alimentare a ricevere tale informazione. Grazie all’indulgenza di questo periodo metereologico sereno, è stato possibile pur con alcune ore di vento e corrente contrastanti attraversare il Mare Adriatico percorrendo i 123 Km che separano i due punti di partenza ed arrivo con serenità ed impegno, mai venuti meno nell’organizzazione dell’evento realizzato grazie a contributi volontari ed alle sponsorizzazioni.

La riuscita di questa iniziativa dimostra quanto l’imprenditoria locale e le idee di taluni operatori turistici possa mettere in evidenza il rinnovamento turistico della nostra riviera ed infondere volontà di poter uscire dalla crisi anche di questo settore offrendo stimoli a migliorare e diversificare l’offerta. Una nota di nostalgia a ricordo e memoria di quanti, amando lo sport ed il mare non sono più fra noi, è stata espressa dai tre atleti del ALOHA SUP TEAM che hanno dedicato l’impresa alle indimenticabili amiche precocemente scomparse Lorenza Ballanti, Elga Leoni e Dalia Saiani che tutti ricordiamo per il loro impegno sportivo e professionale sul mare. lo staff ALOHA SUP TEAM

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...