Skin ADV
Articoli | 11 novembre 2009

Report conclusivo protest banzai pro 2009

Surfcorner.it – Domenica 8 novembre a Banzai, Santa Marinella, si è disputato il Protest Banzai Pro, una finale di campionato storica!

L’attesa per la chiamata ufficiale di gara è stata tanto lunga quanto opportuna, regalando una giornata unica nella storia dei surf contest con un Banzai forse irripetibile!

Infatti la famosa onda laziale ha voluto mostrarsi in tutta la sua magnificenza per questa finale TOP44 – Surfing Italia.

Non poteva iniziare meglio la nuova collaborazione tra Protest, nuovo main sponsor, e il Santa Marinella surf club organizzatore del contest con una giornata quanto mai azzeccata e anche se a tratti vento e pioggia hanno imperversato, tutto è passato in secondo piano viste le condizioni d’onda impressionanti.

Il Protest Banzai Pro 2009 è stato un surf contest davvero impegnativo per gli oltre 40 atleti in gara, regalando spettacolo puro al pubblico presente che nonostante le condizioni a tratti avverse non demordeva nell’incitare i surfers impegnati in una difficile ma bellissima gara. Tutto inizia come stabilito con la prima heat del girone Trias Open Protest alle 8:30, il mare fino a un’ora prima era quasi del tutto piatto ma come per magia arrivano i primi set a delineare l’orizzonte. Dunque subito lotta accesa per la conquista delle Wild Card in palio ai due finalisti del girone trias, unica via per entrare nel main event e poter affrontare i più forti surfers della penisola. Nomi conosciuti come Leira, Maffei, Thilo Sili e altri si giocano il tutto per tutto a suon di manovre più o meno efficaci ma comunque sempre di buon livello. Una volta giunti alle s! emifinali con i più titolati e rispettando i vari pronostici si lascia il campo libero alle girls!

Prende il via la gara anche per le ragazze che spregiudicate si lanciano tra le schiume sotto riva nella speranza di arrivare sulla line up. E’ così sarà per 4 di loro mentre la Balistreri dovrà ritirarsi a causa di una serie di onde troppo potenti per la giovane laziale. Prontamente soccorsa dai medici presenti con un rapido controllo nell’autoambulanza presente per tutta la manifestazione. La sicurezza in mare è sempre stata garantita dall’unità cinofila CUCS di S.Marinella partner fisso di questi eventi.

Le altre ragazze spariscono dietro i frangenti per poi riapparire in piedi sulla tavola e sarà la superiorità tattica della Vitale che la farà vincere sull’ottima prestazione della Mauri, della toscana Delle Luche e della Bonomelli (sorella di Angelo).

Si riprende con la finale del girone trials dove il giovanissimo Leo Fioravanti si conferma il favorito piazzandosi al primo posto e vincendo così la WC. Anche Morelli arrivando secondo si aggiudica la seconda WC e i due lasciano a bocca asciutta Thilo Sili e Pacitto rispettivamente terzo e al quarto posto.

Dopo una piccola sosta, iniziano le prime heat del main event che vedono alcuni tra i più forti surfer della penisola e naturalmente i pretendenti al titolo Angelo Bonomelli e Roberto D’Amico. Le onde sembrano ingrossare ulteriormente, mentre a terra, il vento e la pioggia decidono di colpire il campo gara fortunatamente per pochi minuti. La gara inizia a delinearsi, chi è più in forma riesce a sfruttare le migliori pareti fino nell’inside per poi tornare velocemente sul picco. Simi, Vanno, Dionisi, Esposito, Barcelloni, Leporatti, Beydi, Fabiani e Bianchi escono a testa alta già solo per il fatto di aver affrontato un mare di queste dimensioni e cattiveria. Proprio per questo motivo arriva il ritiro da parte di Leo Fioravanti, vincitore della finale trias, che giustamente rinuncia alla Wild Card e decide saggiamente di non entrare in mare in quelle con! dizioni proibitive. Alla sua età e con il suo fisico sarebbero state onde di 5 metri e la corrente lo avrebbe penalizzato troppo, quindi il piccolo campione che conosce i propri limiti rimanda l’appuntamento con le grandi onde.

Tra i veterani, invece, nessuno ha intenzione di mollare ma le condizioni mettono a dura prova il fisico e il giusto posizionamento nella line up diventa fondamentale per non essere travolti da muri enormi di schiuma bianca e dalla forte corrente. Purtroppo per Giuliani e Bonfili la gara termina agli ottavi e solo Marcianò riesce ad avanzare ai quarti. Nel frattempo superano il girone anche Castagna, Bonomelli, D’Amico, Pulvirenti, Morelli, Fioravanti (Matteo), Ranaldi, Pavone, Lancioni e Clinco.

Nel frattempo il campo gara offre un’area ristoro con panini e birra Corona Extra molto apprezzata sia dai partecipanti che dal pubblico. Sempre sotto i gazebo posti sotto il palco giuria un’altra zona dedicata al riscaldamento muscolare degli atleti con le tavole Indoboard. Come sempre per tutti Red Bull in omaggio, utilissima soprattutto in questa giornata.

Tutto sembra delineato con i due pretendenti al titolo lanciati verso la vittoria finale senza che nessuno possa infastidirli più di tanto. A questa supremazia resistono solo Ranaldi, Pulvirenti e Matteo Fioravanti. Infatti Angelo Bonomelli e D’Amico sono già in semifinale e si ritrovano a giocarsi il posto in finale nella stessa heat. Uno scontro imprevisto e anticipato rispetto i pronostici ma il risultato alla fine è doppio. Si perché vedere due atleti così di alto livello gareggiare insieme è molto spettacolare, figuratevi poi se li vede per due heat consecutive. Accedono alla finalissima appunto Bonomelli, D’Amico e il toscano Castagna dopo una eccellente semifinale insieme a Ranaldi.

Il mare, perfettamente complice di questo incredibile evento cadenzando ogni set fino a regalare le condizioni perfette per la finale, si manifesta in tutto il splendore. Un grande arcobaleno spunta alle spalle del campo gara, luci nitide, assenza di vento e un sole timido danno il via alla finale, forse, più bella di sempre! Grandissimo lavoro del corpo giuria composto da Gregori (head Judge), Bersani, Calipari, D’Angelo e Lombardi, che riprende fiato prima di giudicare senza dubbio la migliore finale degli aultimi tempi

Parte per primo Bonomelli che con il suo stile impeccabile inizia ad anelare i punti che gli servono per vincere il titolo ma anche gli altri finalisti vogliono il loro momento di gloria e spingono al massimo sulle onde più grandi. Il contest director incita sia gli atleti che il pubblico perché sa che quegli ultimi 25 minuti di spettacolo sportivo sono assolutamente rari. E Onda dopo onda Castagna e Ranaldi partono su vere bombe cercando di sfruttare tutta la parete con manovre sempre al limite fino a quando il giovanissimo D’Amico non decide di mettere fine a tutto con una partenza su una delle migliori onde del contest infilandosi in un profondo tubo per poi uscirne alla grande! 9,5 è il punteggio che ottiene, il più alto di tutta la giornata!

La vittoria meritata va a D’Amico compreso anche il premio Secret Best Trick, mentre grande gioia per il neo campione italiano Angelo Bonomelli. Ottimo terzo posto per il team rider Protest Lorenzo Castagna e quarto per il romano Marco Ranaldi.

Gioia incontenibile sul palco al momento delle premiazioni, con la distribuzione del montepremi di 2.000 euro, dove oltre all’annuncio dei campioni di questo contest si sono assegnati i titoli di campione e campionessa italiani.

Protest punta in alto con questo contest e la prima edizione ha fatto capire che tutto è possibile! Appuntamento nel 2010 con il PROTEST BANZAI PRO.

RESULTS PROTEST BANZAI PRO 2009
HEAT – Finale Man

1) Roberto D’amico (vince il best trick by Secret Spot)
2) Angelo Bonomelli (Campione Italiano 2009)
3) Lorenzo Castagna
4) Marco Ranaldi

HEAT – Finale Girls

1) Valentina Vitale (Campionessa italiana 2009)
2) Alessandra Mauri
3) Greta dalle Luche
4) Elisa Bonomelli
5) Alessandra Balistreri

HEAT – Finale TRIALS

1) Leonardo Fioravanti (vince la WC)
2) Marco Morelli (vince la WC)
3) Francesco Thilo Sili
4) Brando Pacitto

Le classifiche complete su:
www.italiasurfexpo.it/protestbanzaipro

Main Sponsor:

Protest
Corona Extra
Hummer – Autostemac

Sponsor:

Secret Spot – Civitavecchia
City Beach – Roma
Wave – Albano Laziale
DB – Ostia

Partner:

HBS – tende di qualità
Windguru.com (wind forecast partner)
Facebook (evento: Protest Banzai Pro 2009)
Centro Unità Cinofila Santa Marinella

Media partner:

italiasurfexpo.it
Surf News
Snowpark.it
Surfcorner.it
Surf Latino
Board.tv

Organizzazione:

IBR Sport Agency
Santa Marinella Surf Club

Tutte le foto del contest nella Fotogallery

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...