News

Non ce l’ha fatta la balenottera avvistata tra i surfisti a genova

Surfcorner.it – E’ una notizia risalente ormai alla mattina dell’1 novembre, quando una quarantina di surfisti tra Voltri e Crevari hanno condiviso una session con un balenottero di passaggio che rischiava di spiaggiarsi.
Il balenottero era già stato visto una prima volta in mattinata prima delle 10 a non meno di 30 metri dalla riva.
L’intervento dei vigili del fuoco (intervenuti con la propria squadra di sommozzatori) e della capitaneria di porto ha inizialmente evitato lo spiaggiamento riuscendo a fare allontanare il cetaceo.
Purtroppo dopo poco più di una settimana, il balenottero, che non è più riuscito ad allontanarsi dalla costa, è stato trovato morto ad Arenzano, arenato sulla spiaggia.

L’episodio non è nuovo, avvistamenti di cetacei sono stati abbastanza comuni quest’anno.
Lo scorso maggio un altro piccolo di balena di circa 10 mt. era entrato nel porto di Genova Voltri, mentre sempre a maggio due balenottere tra i 12 e 16 metri avevano dato spettacolo di fronte alla spiaggia dei “Saraceni” a Varigotti a circa 200 metri da riva.
Verso fine agosto invece, una carcassa di un piccolo cetaceo era stata rinvenuta all’uscita del porto di Genova, dove il mammifero è stato ucciso probabilmente a causa della collisione con una nave.

Gli avvistamenti nel mar Ligure sono frequenti soprattutto nel periodo invernale.
La balenottera comune è il più grande cetaceo del Mediterraneo. Ha il corpo affusolato, la testa triangolare e lo sfiatatoio a doppio orifizio ben visibile. La pinna dorsale è piccola. Grigia scura, la parte superiore; biancastra, l’inferiore. Molto caratteristica la colorazione del corpo nella regione mandibolare: a destra è bianca, a sinistra grigia. Lunghezza, peso maschio: 20 m, max 22 m, 70 t, max 80 t. Lunghezza della femmina: normalmente più lunga del maschio di 60 a100 cm. Lunghezza, peso dei piccoli: da 5,5 a 6 m peso 2 t. Velocità e tipo di nuoto: nuoto sinusoidale regolare. Velocità da 3 a 13 nodi, se disturbata sino a 16 nodi. S’immerge sino a 230 m. In superficie permane sino da 20″ a 1′. Non necessita di mari molto profondi. In fase di emersione solleva uno spruzzo di 4-6 m della durata di 3-5’, molto visibile durante il periodo invernale. Immersioni brevi attorno a 6-7′ che possono prolungarsi sino a 30′. Si alimenta con piccoli crostacei e avanotti di pesce azzurro. Spesso si incontra isolata o in coppia, più raro è l’avvistamento di 6-7 esemplari. E’ necessario avvicinarla con molta circospezione perché non ama essere disturbata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
8 ⁄ 8 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER