News

Sconfinano per fare surf, multati due surfisti in Romagna

Due surfisti romagnoli sono stati multati oggi poichè avevano sconfinato dai rispettivi territori comunali per andare a surfare.

Due surfisti, residenti rispettivamente a Santarcangelo e a Cesena, sono usciti questa mattina dal proprio comune di residenza per andare a surfare presso lo spot che si trova alla foce del fiume Rubicone. Giunti sul posto sono stati controllati dai carabinieri che li hanno multati con un verbale da 400€ ciascuno.

Secondo il sito del Governo l’attività sportiva individuale è consentita all’aperto nelle zone arancioni e, secondo le FAQ del sito stesso, è possibile uscire dal proprio comune per raggiungere quello più vicino se nel proprio non è possibile praticare l’attività sportiva.

 

Le FAQ del Governo per l’attività sportiva in zona arancione

 

Tuttavia i territori delle province di Rimini, Cesena e Ravenna si trovano attualmente in fascia arancione rafforzata, per la quale non esistono FAQ dello stesso tenore, visto l’epilogo parrebbe dunque che si debbano applicare le FAQ relative alla zona rossa, dove al contrario non è possibile uscire dal proprio comune per praticare l’attività sportiva nemmeno se questa non è disponibile. 

Sul sito della Regione, le FAQ specifiche per zona arancione rafforzata consentono l’uscita dal comune per raggiungere un negozio/servizio o il parrucchiere/estetista non presente nel proprio. Per analogia interpretativa allora dovrebbe essere consentito anche spostarsi dal comune per lo svolgimento dell’attività sportiva non disponibile nel proprio.

Secondo quanto riportato da altri surfisti presenti sul posto, sembrava inizialmente che i due surfisti avessero raggiunto lo spot insieme sulla stessa autovettura, anzichè individualmente, e anche poteva sembrare essere stato l’elemento determinante che ha spinto i militari dell’arma a staccare il verbale, ma è stato chiarito successivamente che i due surfisti erano giunti sullo spot ognuno con la propria auto (ringraziamo Ivan Carabini per la precisazione).

 

Le FAQ del Governo per l’attività sportiva in zona rossa

Di certo non ha giovato la situazione di confusione in cui ci troviamo attualmente, tale per cui giorno dopo giorno è sempre più difficile capire di quale colore è esattamente la regione in cui ci si trova e di conseguenza le regole applicabili, soprattutto quando non specificate.

Soltanto poco più di una settimana fa, due surfisti laziali erano stati multati per aver sconfinato, questa volta dal Lazio alla Toscana, per andare a surfare dai Castelli Romani ad Ansedonia.

3 thoughts on “Sconfinano per fare surf, multati due surfisti in Romagna

  1. Alessandro Reply

    Arancione ,rosso ,giallo , tutte cazzate , i nostri nonni sono morti e sacrificatosi per la costituzione che le forze dell’ ordine studiano e conoscono molto bene, le 400€ io le spendo di avvocato e li denuncio penalmente per abuso di potere e oltraggio alla costituzione , io sono libero di spostarmi non sono un criminale , solo il giudice per validi motivi può obbligarmi in limitati spazzi , inoltre in mare surfando non sono possibili assembramenti e non c’è nemmeno la scusa morale del fantomatico involontario contagio anche se raro di un inconsapevole asintomatico ,et.etc. stiamo scivolando in una deriva assurda , e quando c’è saremo accorti tutti sarà troppo tardi….o voi credete nei filantropi benefattori !!!????

  2. Sergio Reply

    Se è zona arnacione (anche se rafforzata) è zona arancione. Altrimenti l’avrebbero chiamata zona rossa.
    Le regole della zona arancione quindi si applicano. Se fanno ricorso vincono sicuro.

Rispondi a Alessandro Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER