Che fare in parete

Info tecniche, consigli, principianti, esperti, trim, tricks, surfboards ...insomma pillole di saggezza per migliorare il tuo surf.

Che fare in parete

Messaggioda Surftauro » dom lug 26, 2020 9:48 pm

Ciao ragazzi, la mia situazione., :su 10 onde 4 so drittoni un paio di cappottata e 3 o 4 riesco a stare in parete la questione è.,in prete, resto fermo a guardare dove sto andando e non riesco a capire bene a che punto dell'onda sono, quindi non provo a fare niente tipo scendere e risalire insomma muovermi un po'.. Cosa mi consigliate di iniziare a fare per rendere la cosa un po' più dinamica? Tavola olaian soft 8.6.
P.s vai giampi sfogati pure :-D
Surftauro
 
Messaggi: 343
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: Che fare in parete

Messaggioda Fleur » lun lug 27, 2020 10:35 am

inizia con un po' di sano su e giù, se per caso vai troppo veloce capiremo come frenare.
Fleur
 
Messaggi: 5479
Iscritto il: lun ott 18, 2004 12:00 pm

Re: Che fare in parete

Messaggioda GIAMPI » lun lug 27, 2020 11:32 am

Si si, il caro e sano su e giù, citato dall'amico Fiore, da sempre soddisfazione!
Detto anche roller coaster, le montagne russe!
Comanda con il piede posteriore e un po' di busto e braccia, ma spiegarlo così non è facile.
GIAMPI
 
Messaggi: 2918
Iscritto il: lun dic 28, 2009 12:07 pm
Località: Roma

Re: Che fare in parete

Messaggioda Surftauro » lun lug 27, 2020 8:59 pm

Haha tranquillo che non vado troppo veloce ho una naturale tendenza alla musata e all'annegamento dopo i 90cm di onda... Vorrei orientarmi sul long in futuro per questo vi ho chiesto cosa iniziare a fare. Si chiama roller coster veramente e mi stavi perculando?
Surftauro
 
Messaggi: 343
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: Che fare in parete

Messaggioda mustang58 » mar lug 28, 2020 7:56 am

è un po' di tempo che salvo agevolmente sulla mia tavola sulle green wave. solo che non ho ben chiaro come mettersi bene in parallelo con l'onda. Metto la tavola leggermente nella direzione della chiusura del'onda ma non che rimane a 45 gradi e quindi in una via di mezzo. che mi consigliate?
mustang58
 
Messaggi: 122
Iscritto il: gio dic 27, 2018 7:27 pm

Re: Che fare in parete

Messaggioda GIAMPI » mar lug 28, 2020 11:47 am

Torello, ma ti pare che ti perculo su di un'argomento che in definitiva è l'essenza del surf?
Ti potrei perculare sul fatto che contribuisci all'arresto dell'innalzamento dei mari, quando te ne bevi in abbondanza.
Rispondendo invece a Mustang: parallelo geometrico è impossibile, la tavola ha sempre una certa angolazione verso terra.
Il roller serve anche a correggere, se pur per breve distanza, la traiettoria. Quando sali verso il lip, è il momento in cui sei più parallelo se non anche convergente, quando si dice un surfata "molto verticale", poi a tutto questo contribuiscono anche le linee della tavola e i rails che come avrete notato sono differenti a secondo il tipo di tavola.
GIAMPI
 
Messaggi: 2918
Iscritto il: lun dic 28, 2009 12:07 pm
Località: Roma

Re: Che fare in parete

Messaggioda Surftauro » mar lug 28, 2020 1:10 pm

In effetti giampi sto bevendo più acqua salata che vino il che vuol dire ettolitri ed ettolitri... Comunque ora proverò a fare il roller coaster, con la mia agilità taurina ci vorrà un po' ma ti tengo aggiornato... Se non mi senti entro una decina di giorni organizza pure un addio in acqua in stile
Surftauro
 
Messaggi: 343
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: Che fare in parete

Messaggioda 312T4 » lun set 28, 2020 7:02 am

Mi rendo conto dei dubbi e della voglia di imparare da cui sorgono queste domande che mi ponevo anche io.
Tuttavia ritengo che per queste domande non esistano risposte. Anzi, l'unica risposta e': provare, e continuare a provare.
Ricordo ad esempio quando provavo a partire angolato seguendo i suggerimenti dei piu' esperti: era un disastro. Non ci sono riuscito sino a quando non ho sviluppato equilibrio, affiatamento con la tavola e dimistichezza con le onde. Ma sopratutto equilibrio.
Ci sono cose che non riesci e fare sinche' il cervello non mette insieme i pezzi. Ma non e' un processo cosciente. Puoi ragionarci sinche' vuoi, ma solo la pratica ti permette di mettere su i mattoncini per costruire la tua surfata.

Quindi il mio consiglio e': continua a fare quello che stai facendo. Se vai dritto e/o rimani fermo e' possibile che il tuo processore sia ancora molto impegnato a tenere l'equilibrio. Lascia che faccia i suoi calcoli e goditi la corsa.
Io ricordo col long, dopo qualche mese a peso morto, ho cominciato a fare micro passetti in avanti per non perdere le onde (piccoline) da sotto. Poi a tornare indietro. Ma non era programmato o ragionato. Era l'esigenza del momento e il cervello libero di interpretare l'input e reagire.
Tutto viene da solo, a tempo debito. Purtroppo ci vogliono mesi ed anni. L'importante, nel mentre, e' divertirsi.
312T4
 
Messaggi: 174
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: Che fare in parete

Messaggioda Surftauro » lun set 28, 2020 7:37 am

Grazie 312t4 (sembra il nome di un robot) hai perfettamente ragione, come ogni cosa c'è bisogno che il processo di apprendimento passi da uno stadio di azioni coscienti e programmate ad uno stadio istintivo, però siccome sto facendo tutto da solo senza scuole di surf, avere dei buoni consigli fa sempre bene, poi sta a me personalizzarli e renderli miei
Surftauro
 
Messaggi: 343
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am


Torna a Tecnica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti