Presentazione e consigli per i primi passi

Info tecniche, consigli, principianti, esperti, trim, tricks, surfboards ...insomma pillole di saggezza per migliorare il tuo surf.

Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda elgusanito » dom ott 13, 2019 12:00 pm

Ciao a tutti,

Sono Stefano, e dopo 5-6 anni di sup (cruising prevalentemente) e alla veneranda età di 42 anni, ho deciso di avvicinarmi al surf. Un mesetto fa infatti c’è stata una bellissima mareggiata qui a Cagliari dove vivo e ho provato davvero invidia per tutti i surfisti che si divertivano alla grande. Gente di tutte le età e forma fisica...e io: a terra!
Ho cercato sul web e YouTube qualcosa che mi suggerisse la prima tavola da acquistare e come muovere i primi passi sulla tavola in acqua.

Morale alla fine ho acquistato una torq funboard mini mal da 7.6” per 52.4lt di volume. Io sono alto 1.78 per 75kg.

Ho fatto le mie prime uscite. La prima in acqua piatta per prendere confidenza con la tavola ed esercitarmi nella remata. La seconda ieri per iniziare a prendere qualche onda. In circa 3 ore ho preso 11 onde e in 3 ho abbozzato un popup riuscendomi per lo meno a mettermi più o meno in ginocchio. Nelle altre sono rimasto sulla pancia.

Qui il mio dubbio. A terra ero molto bravo con il popup, questo perché i miei piedi finivano sul tail e potevo tirarmi su con i piedi facilmente. In acqua è un altra storia perché per bilanciare la tavola in realtà i miei piedi finiscono fuori dalla tavola rendendo più complicata la manovra di popup.

Secondo voi ho sbagliato tavola per cominciare o è solo questione di tempo. Io non volevo prendermi una soft gigante, volevo qualcosa che poi una volta presa un po di confidenza mi accompagnasse per anni. Ho fatto male?

Grazie a tutti!!
elgusanito
 
Messaggi: 1
Iscritto il: gio ott 10, 2019 5:19 pm

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda GIAMPI » lun ott 14, 2019 12:35 pm

Ciao Stefano, benvenuto!
Credo che il tuo problema non sia tanto la lunghezza della tavola, sono sempre mt. 2,25, ben si la partenza che forse dovresti anticipare rispetto dove cominci a remare o meglio stare più fuori e lanciare bene la tavola, in maniera che quando l'onda diventa più ripida, tu sia già in piedi. Inoltre non devi gravare troppo sul tail stando molto arretrato, pena trascinare molta acqua col tail troppo affondato e quindi si plana poco o niente. Alzando di più il busto in remata, dovresti ovviare al problema, oltre che migliorare la remata rendendola più efficace.
Comunque comprarti una tavola più lunga, in alternativa, per usarla magari quando è piccolo, magari una del Deca, tanta resa poca spesa, non sarebbe sbagliato, tipo 8'6" o 9', più facili in remata e ti aiutano ad evolvere in tal senso.
Inoltre cerca di trovare un picco che abbia un'onda morbida, ovviamente più facile da remare.
Se hai qualche altro interrogativo chiedi pure.
GIAMPI
 
Messaggi: 2584
Iscritto il: lun dic 28, 2009 12:07 pm
Località: Roma

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda Minue » mer ott 16, 2019 4:17 pm

ti dico la mia esperienza personale, dopo tante uscite in short 6'6, non riuscivo mai a surfare le onde, nonostante mi alzassi, qualcosa era sbagliato.
ho deciso di prendere 4 lezioni basiche, fatte con la 8' da scuola, risultato: alla seconda lezione ho iniziato a surfare un 7' morbido di Decathlon con successo e miglioria continua. il mio consiglio è di prendere lezioni per impostarti bene, e poi riprendere una tavola morbida fino a che non la senti tua, e poi passare ad una tavola più piccola se ne senti il bisogno, oppure restare con una 8' ma in resina...
Minue
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mar ago 22, 2017 2:12 pm

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda surfproject » dom ott 27, 2019 10:38 pm

io iniziai col 7'6 e ho sempre continuato ad usarlo come tavola da onde piccole o per fare lezione agli amici.. acquisto perfetto!
avevo un'altra età, ma poco cambia.. hai una tavola abbastanza lunga per imparare facilmente ma non troppo da risultare ingombrante e scomoda da girare.

certo venendo dal sup sei abituato ad essere già in piedi e ti manca il take off. intanto allenalo a terra per prendere elasticità, poi in acqua tenta ogni volta di tenere le spalle in linea con la tavola: questa accortezza farà si che anche i tuoi piedi tendano a finirci sopra. non appena ti metti in piedi piega le ginocchia verso la tavola per ammortizzare.
prova e riprova.. i tuoi errori da principiante sono normale, non cambia tanto se allunghi la tavola perchè il problema è che metti i piedi fuori, e non pesi così tanto da avere bisogno di chissà quanti litri, e poi hai già un certo equilibrio col sup.
è solo questione di continuare a praticare! :)
Immagine
Avatar utente
surfproject
 
Messaggi: 165
Iscritto il: gio giu 28, 2012 10:57 pm

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda surfproject » dom ott 27, 2019 10:39 pm

sulle lezioni invece concordo con quanto dicono, ti servirebbero e ti fanno progredire sicuramente più in fretta!
Immagine
Avatar utente
surfproject
 
Messaggi: 165
Iscritto il: gio giu 28, 2012 10:57 pm

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda Ruben » mar dic 17, 2019 4:21 pm

La 7,6 è una ottima misura perchè è una tavola che poi ti rimane, la userai per le onde piccole o grossotte ma che spingono poco.
Provare i take off con un morbidone sopra gli 8 piedi però aiuta, imparerai sicuramente anche con la 7.6, così come potresti imparare con una 7,2 o 6.6, però iniziare col tavolone ti perdona la lentezza e molti errori. Se puoi noleggia un morbidone grosso, anche solo un paio di volte, ti aiuterà a capire alcune cose per poi passare al 7,6. Prova tranquillamente anche con gli schiumoni non fissarti col partire dal picco, tanto all'inizio devi capire come salire su, poi dopo appena sei più sicuro col takeoff viene tutto il resto, cercare il picco, posizionarti, partire al momento giusto.
Cosa molto importante, trova un settaggio corretto all'inizio, cioè impara a stare seduto sulla tavola, impara a posizionarti sdraiato in modo centrale, senza dondolare a destra e a sinistra e ad inziare a pagaiare per prendere l'onda. Partire posizionati correttamente sia lungo la lunghezza che centralmente in larghezza è fondamentale! Ed è importante acquisire l'automatismo nel posizionamento, cioè passare da seduto-->sdraiato-->remata-->take off
Anch'io ho inizato da vecchio (sui 36), ed un mio amico e istruttore di surf mi disse: "imparare surf dopo i 35? possibile, difficile ma possibile, a patto che tu abbia un'ottima forma fisica" Ovviamente lui intendeva "surf" serio, non prendere due ondicelle da mezzo metro, quindi c'è speranza anche per i vecchietti!!!!!
Ruben
 
Messaggi: 30
Iscritto il: mer set 09, 2015 4:35 pm

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda 312T4 » mer dic 18, 2019 4:55 am

Ruben ha scritto:Anch'io ho inizato da vecchio (sui 36), ed un mio amico e istruttore di surf mi disse: "imparare surf dopo i 35? possibile, difficile ma possibile, a patto che tu abbia un'ottima forma fisica" Ovviamente lui intendeva "surf" serio, non prendere due ondicelle da mezzo metro, quindi c'è speranza anche per i vecchietti!!!!!


Anche io, a 35! Questa cosa che bisogna avere il fisico dei gatti per andare a fare le acrobazie sulle tavolette ancora non la capisco. Il surf e' molto di piu' che quello.
312T4
 
Messaggi: 62
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda Fleur » mer dic 18, 2019 11:39 am

312T4 ha scritto:
Ruben ha scritto:Anch'io ho inizato da vecchio (sui 36), ed un mio amico e istruttore di surf mi disse: "imparare surf dopo i 35? possibile, difficile ma possibile, a patto che tu abbia un'ottima forma fisica" Ovviamente lui intendeva "surf" serio, non prendere due ondicelle da mezzo metro, quindi c'è speranza anche per i vecchietti!!!!!


Anche io, a 35! Questa cosa che bisogna avere il fisico dei gatti per andare a fare le acrobazie sulle tavolette ancora non la capisco. Il surf e' molto di piu' che quello.

il surf per fortuna è anche altro, ma in effetti impararlo oltre i 35 anni da zero (poi se uno è stato uno sk8er o uno snowboarder professionista il discorso cambia ma non nella fase di apprendimento iniziale), se non hai possibilità di entrare almeno una volta a settimana e quindi si parla di almeno 50 volte in un anno diventa davvero molto molto difficile a mio avviso.
Fleur
 
Messaggi: 5141
Iscritto il: lun ott 18, 2004 12:00 pm

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda 312T4 » ven dic 20, 2019 4:02 am

Si vero, bisogna avere modo di provarci spesso.
Io ho iniziato da 0, con un fisico da sfigato e senza mai essere salito neanche su uno skate.
Per questo penso che la difficolta' oggettiva nell'imparare sia in realta' un inganno. Nel senso che il gesto lo impari nello stesso modo e nello stesso tempo in cui impari ad usare la bici, lo skate, gli sci o altro. Ma e' il contesto acquatico che crea un milione di difficolta' che diluiscono l'apprendimento in tempistiche assurde. Un beginner senza istruttore puo' mettere insieme tipo 30 secondi di cavalvaca -sulla schiuma- in due o tre ore di tempo passsato in acqua. Immaginare di imparare a usare i pattini avendo 30 secondi di tempo ogni due o 3 settimane sarebbe improponibile. E sono queste tempistiche -potenzialmente- a far gettare la spugna.

Per quanto mi riguarda il problema e' sempre stato la folla. Ho sprecato molti, molti mesi, in generale, ad aspettare un turno che non arrivava mai. Colpa anche della mia completa inesperienza della cultura e delle dinamiche dei line-up.
E' stato un calvario.
Per questo dico sempre: insistere, insistere ed insistere.
312T4
 
Messaggi: 62
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda 312T4 » ven dic 20, 2019 5:11 am

E a questo proposito aggiungo che sono sempre meravigliato dalla bravura dei connazionali che surfano nello stivale.
Ed in effetti la domanda e': ma voi che siete la, quanto riuscite a surfare in un mese, o in un anno, a grandi linee?
312T4
 
Messaggi: 62
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda Fleur » ven dic 20, 2019 12:31 pm

312T4 ha scritto:Ma e' il contesto acquatico che crea un milione di difficolta' che diluiscono l'apprendimento in tempistiche assurde.

conta anche che il surf è un buon 90% posizionamento sul picco e scelta dell'onda, e questa cosa si impara solo con tanta esperienza.
Fleur
 
Messaggi: 5141
Iscritto il: lun ott 18, 2004 12:00 pm

Re: Presentazione e consigli per i primi passi

Messaggioda Fleur » ven dic 20, 2019 12:34 pm

312T4 ha scritto:E a questo proposito aggiungo che sono sempre meravigliato dalla bravura dei connazionali che surfano nello stivale.
Ed in effetti la domanda e': ma voi che siete la, quanto riuscite a surfare in un mese, o in un anno, a grandi linee?

dipende dal periodo piu' o meno fortunato, diciamo che in un buon mese (che equivale a onde ogni week end del mese per che in linea di massimo ho solo quello a disposizione) si arriva ovviamente a 8 volte (4x2).
Pero' la piatta è sempre in agguato quindi capita anche di surfare una volta sola in un mese.
Fleur
 
Messaggi: 5141
Iscritto il: lun ott 18, 2004 12:00 pm


Torna a Tecnica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti