La remata

Chiacchiere, sfoghi, i grandi temi della vita (tipo: Surf, surf, e ancora surf...)

Re: La remata

Messaggioda mako » mar giu 22, 2021 10:20 am

stavo scrivendo lo stesso di Fleur, è orrida, anche vista dai pro che su certe montagnone la fanno fa cagare, sull'ineficacia non sono così d'accordo proprio per il fatto che in alcune situazioni addirittura i pro la fanno, però resta che sembri la zia sul materassino che gioca con le schiume :supergrin: :supergrin: :supergrin:
mako
 
Messaggi: 105
Iscritto il: mer gen 13, 2021 3:16 pm

Re: La remata

Messaggioda GIAMPI » mer giu 23, 2021 11:30 am

Dico la mia da longborder: 2/4 bracciate profonde per lanciare la tavola e poi quelle che sembrano accarezzare l'acqua per mantenere la velocità acquisita. Comunque il posizionamento è fondamentale come il timing.
La remata a due braccia: ultima spiaggia e pure quella bisogna azzeccarla, esteticamente orribile!
GIAMPI
 
Messaggi: 2910
Iscritto il: lun dic 28, 2009 12:07 pm
Località: Roma

Re: La remata

Messaggioda 312T4 » gio giu 24, 2021 7:43 am

Mah.. capisco alcune considerazioni ma in generale rimango della mia idea.
Poi ad esempio: se Surftauro sino all'altro giorno si ribaltava remando per colpa delle onde, e' chiaro che ci sia molto da fare prima di pensare a remare con la mano aperta o chiusa (dico per dire).

La mia esperienza da longboarder e' la seguente.
Per raggiungere il/la line-up remo un poco con un braccio ed un poco con l'altro. Cosi risparmio energie. Guardo gli altri e come si rompone le onde, valuto dove andare con calma e mi godo il momento.
(Ho imparato che avere fretta mi spompa inutilmente - devo fare il maestro zen e controllarmi)

Per prenderle dipende dalle onde. Se sembrano ripide non penso alla remata ma a dove mettermi sulla tavola. Se sono buone, un attimo prima che l'onda mi raggiunga sento il risucchio. A quel punto so gia' che l'ho presa e non devo fare molto altro, se non evitare di fare errori scemi.
Se non sento il risucchio punto sulla velocita', guardo l'onda e sento che fa la tavola. Se il muso rimane giu' spingo e alla fine la prendo (ammesso che sia in forma), se il muso inizia a livellarsi e' persa e lascio stare. In ogni caso non penso a come remo, ma come e dove sono messo in acqua, perche' e' solo quello il problema, dove vado io col traffico che trovo io.

Se sono moscie allora si' penso a buttare dentro tutto il braccio e spingere piu' forte che posso, sopratutto con le prime due bracciate. Poi vedo. Pio ci sono quelle che ti prendono per i fondelli e continui a remare in bilico tra il si ed il no per una eternita'. E'a quel punto che magari alla fine mi capita di fare la remata a due braccia. Per sfinimento. Ma non risolve mai niente ed e' uno schifo.

L'unica vera considerazione che mi riguarda sulla remata e' che ad un certop punto ho smesso di partire 10 ore prima, ed anzi alle volte sono troppo sicuro di me ed inzio troppo tardi.
E che se salto un weekend e magari anche la piscina settimanale, allora sento la differenza e perdo qualche onda in piu' del dovuto.
312T4
 
Messaggi: 171
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: La remata

Messaggioda Surftauro » sab giu 26, 2021 10:28 am

312T4 ha scritto:Mah.. capisco alcune considerazioni ma in generale rimango della mia idea.
Poi ad esempio: se Surftauro sino all'altro giorno si ribaltava remando per colpa delle onde, e' chiaro che ci sia molto da fare prima di pensare a remare con la mano aperta o chiusa (dico per dire).

La mia esperienza da longboarder e' la seguente.
Per raggiungere il/la line-up remo un poco con un braccio ed un poco con l'altro. Cosi risparmio energie. Guardo gli altri e come si rompone le onde, valuto dove andare con calma e mi godo il momento.
(Ho imparato che avere fretta mi spompa inutilmente - devo fare il maestro zen e controllarmi)


La remata con un braccio l'ho vista molte volte, ma se provo a farla io faccio il giro tondo. Come si fa a non girare? Comunque durante la risalita in line up mi rovesciavano le ondine ma non causa remata, ma sbagliavo proprio il modo di approcciare.
Per prenderle dipende dalle onde. Se sembrano ripide non penso alla remata ma a dove mettermi sulla tavola. Se sono buone, un attimo prima che l'onda mi raggiunga sento il risucchio. A quel punto so gia' che l'ho presa e non devo fare molto altro, se non evitare di fare errori scemi.
Se non sento il risucchio punto sulla velocita', guardo l'onda e sento che fa la tavola. Se il muso rimane giu' spingo e alla fine la prendo (ammesso che sia in forma), se il muso inizia a livellarsi e' persa e lascio stare. In ogni caso non penso a come remo, ma come e dove sono messo in acqua, perche' e' solo quello il problema, dove vado io col traffico che trovo io.

Se sono moscie allora si' penso a buttare dentro tutto il braccio e spingere piu' forte che posso, sopratutto con le prime due bracciate. Poi vedo. Pio ci sono quelle che ti prendono per i fondelli e continui a remare in bilico tra il si ed il no per una eternita'. E'a quel punto che magari alla fine mi capita di fare la remata a due braccia. Per sfinimento. Ma non risolve mai niente ed e' uno schifo.

L'unica vera considerazione che mi riguarda sulla remata e' che ad un certop punto ho smesso di partire 10 ore prima, ed anzi alle volte sono troppo sicuro di me ed inzio troppo tardi.
E che se salto un weekend e magari anche la piscina settimanale, allora sento la differenza e perdo qualche onda in piu' del dovuto.
Surftauro
 
Messaggi: 334
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: La remata

Messaggioda Surftauro » sab giu 26, 2021 10:32 am

La remata con una mano l'ho vista fare, ma se ci provo finisco col fare il giro tondo, come fai a non girare? Comunque quando mi cappottavano le ondine durante la risalita, non era un problema di remata, ma di come approcciavo e mettevo il peso quando incontravo le onde.
Surftauro
 
Messaggi: 334
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: La remata

Messaggioda 312T4 » dom giu 27, 2021 9:09 am

Surftauro ha scritto:La remata con una mano l'ho vista fare, ma se ci provo finisco col fare il giro tondo, come fai a non girare? Comunque quando mi cappottavano le ondine durante la risalita, non era un problema di remata, ma di come approcciavo e mettevo il peso quando incontravo le onde.


eh, appunto. Non avevi l'equilibrio necessario e mi sembra di capire che hai ancora qualche problema in quel campo, quando parti per prenderle. Quindi mi sembra inutile farsi troppe pippe tecniche (certo, inevitabili quando si rimane asciutti) se non c'e' un equilibrio di base su cui fare affidamento. Come faccio a non girare? Non mi sono mai posto il problema. Sentite, alla fine stare sul surf e' come andare in bici. Non e' che ci ragioni per andare senza mani, fare un salto, impennare o sgommare. E' solo una questione di equilibrio e di dare al cervello il tempo di processare le informazioni. Il primo giorno in bici se lasci le mani ci perdi i denti. Dopo una settimana viene da solo. Ovviamente per noi il tempo e' dilatato per colpa del mare. Ma e' la stessa cosa. Bisogna solo avere pazienza ed insistere.
312T4
 
Messaggi: 171
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: La remata

Messaggioda GIAMPI » dom giu 27, 2021 10:51 am

La remata ad un braccio mentre risali, è riposante perché ti appoggi sul gomito di uno e remi con l'altro, 4/5 remate e cambi braccio, è una remata di trasferimento dove non sforzi i muscoli dorsali stando appoggiato sul gomito, l'avambraccio e la mano. Poi basta bilanciare un po' il peso del corpo sulla tavola e quella va dritta.
Provaci Fra, è abbastanza facile.
Condivido con 312T4 la sua teoria sul processo di apprendimento del corpo/mente.
GIAMPI
 
Messaggi: 2910
Iscritto il: lun dic 28, 2009 12:07 pm
Località: Roma

Re: La remata

Messaggioda Surftauro » dom giu 27, 2021 12:01 pm

Proverò giampi, grazie. 312t4, guarda io non mi faccio problemi a fare domande che possono sembrare stupide, voglio imparare al meglio fugando ogni dubbio e questo può far sembrare che sono impedito, e in un certo senso lo sono ancora, ma alla fine surficchio anche io dai :headbang:
Come ti dicevo, la remata è quella che fatico di più a capire dove sbaglio. Ci sono a volte che cammino da dio, a volte sono piantato, ma mentre per posizione e timing capisco dove ho sbagliato per la remata fatico di più a capirlo. Il problema nel partire ora non è macro come i primi tempi, ma più di fino (che per uno bravo sono macro) quando sto in giornata di buona remata parto presto, in altre giornate devo stare più sotto e quando parto però mi resta più difficile mettermi in parete. Se ho l'occasione faccio un paio di video uno in giornata si è uno no, così mi consigliate e ci facciamo 4 risate. È che quando arrivo sullo spot me ne futtu di go pro e cose varie e mi affretto a buttarmi :surf:
Surftauro
 
Messaggi: 334
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: La remata

Messaggioda 312T4 » lun giu 28, 2021 7:22 am

No, ma ci mancherebbe. A me dispiace che con la parola scritta alle volte si suona molto diretti e quindi magari un po' bruschi.
Anche io al massimo faccio una foto dopo che ho finito, perche' prima davvero non ho tempo da perdere. Ed in ogni caso io non ci sono mai!
Avrei proprio bisogno di qualche filmato per capire che combino, ma ovviamente e' impossibile.
Sulla tua remata non saprei che altro dire.
312T4
 
Messaggi: 171
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: La remata

Messaggioda GIAMPI » lun giu 28, 2021 9:58 am

Spesso anche il posizionamento del corpo sulla tavola è fondamentale, Fra, prova ad usare il logo della tavola come riferimento quando parti bene in condizioni medie e memorizza la posizione.
GIAMPI
 
Messaggi: 2910
Iscritto il: lun dic 28, 2009 12:07 pm
Località: Roma

Re: La remata

Messaggioda Surftauro » lun giu 28, 2021 12:38 pm

GIAMPI ha scritto:Spesso anche il posizionamento del corpo sulla tavola è fondamentale, Fra, prova ad usare il logo della tavola come riferimento quando parti bene in condizioni medie e memorizza la posizione.


Infatti per posizionarmi sulla tavola uso proprio il fiore fleshato del logo come riferimento. Ma per posizionamento intendevo in line up, quando sono in buona parto più dietro, quando sto nella giornato mongospastico devo stare più avanti e prenderla un po' più ripida e li lo spirito del long si perde un po
Surftauro
 
Messaggi: 334
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: La remata

Messaggioda Fleur » lun giu 28, 2021 12:49 pm

Surftauro ha scritto:uso proprio il fiore fleshato del logo come riferimento

che infatti è un mandala!
Fleur
 
Messaggi: 5476
Iscritto il: lun ott 18, 2004 12:00 pm

Re: La remata

Messaggioda Surftauro » lun giu 28, 2021 4:11 pm

Appunto :supergrin:
Surftauro
 
Messaggi: 334
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

Re: La remata

Messaggioda 312T4 » mar giu 29, 2021 2:23 am

Surftauro ha scritto: devo stare più avanti e prenderla un po' più ripida e li lo spirito del long si perde un po


No, dai. Vedrai che sistemerai anche quello. Io personalmente trovo di grande soddisfazione partire su onde alte e molto ripide (dove per alte intendo quanto me o un po piu'). Perche' son sicuro sicuro che alcuni ragazzini intorno a me pansano "ma questo dove vuole andare con quella nave?" Invece una volta su hai la parete e la velocita' per disegnare archi goduriosi e poi camminarci sopra con un bel precipizio sotto i piedi. Lo spirito del long e' super contento. Fidati.
312T4
 
Messaggi: 171
Iscritto il: gio ott 27, 2016 7:30 am

Re: La remata

Messaggioda Surftauro » mar giu 29, 2021 8:36 am

Bè si a volte si tende a sintetizzare, onda presa prima long, onda più ripida short, ma certo è riduttivo. Archi goduriosi, camminarci sopra, che spettacolo... Arriveranno. Se passa sto schifo di piattume.... Qui mare che sembra olio, pieno di meduse... Uno schifo. Se non passa mi vado a mettere nel porto e prendo le onde dei traghetti
Surftauro
 
Messaggi: 334
Iscritto il: mar mag 12, 2020 12:44 am

PrecedenteProssimo

Torna a Bla Bla...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti